Quantcast
“legal – mente”

Camporosso, alunni e poliziotti insieme nella “Passeggiata della Legalità”

Tema dell’incontro e filo conduttore dei giochi a punteggio “l’uso consapevole del territorio”

Nell’ambito del noto “Progetto Educazione alla Legalità e alla Convivenza Democratica”, si è svolta a Camporosso, nella splendida cornice dell’area di Bigauda, la manifestazione denominata “Passeggiata della Legalità”.

L’evento ha visto l’entusiastica partecipazione di circa 200 ragazzi delle classi 5° elementare e 1° media inferiore delle scuole di Roverino, Ventimiglia Alta e della val Nervia.

Il raduno ludico – educativo è stato organizzato e coordinato da Comune di Camporosso, associazione “Libera”, istituti scolastici della Val Nervia e di Ventimiglia “Cavour” e Polizia di Stato che il Questore di Imperia Pasquale Zazzaro ha impegnato con ben 6 equipaggi di 4 diverse specialità.

La “passeggiata” ha previsto 4 tappe: Comune di Camporosso, Polizia di Stato, Scuola di Camporosso Capo e “Libera”.

Giovani studenti degli istituti superiori ventimigliesi Fermi, Polo e del liceo Aprosio, dei licei “Amoretti” di San Remo e “Viesseux” di Imperia, hanno collaborato nella gestione delle attività di gioco in qualità di tutors, contribuendo meritevolmente alla buona riuscita della “competizione”.

Tema dell’incontro e filo conduttore dei giochi a punteggio “l’uso consapevole del territorio”.

I ragazzi si sono duramente impegnati nella risoluzione di cruciverba, quiz e questionari a tema, corse ad ostacoli per recuperare i materiali utili al riciclo, costruzione di regole sul bene comune, l’analisi della finta scena del crimine allestita dalla Polizia Scientifica, l’osservazione e le domande sul funzionamento di veri apparecchi della Polizia Stradale come i famosi “tele laser” e “l’etilometro”, ma anche le speciali attrezzature di bordo delle macchine e delle moto utilizzate dalla Stradale nei servizi su strada.

Ad ogni prova ciascuna delle 9 squadre partecipanti, suddivise per colore, ha ricevuto una valutazione per il gioco svolto e per il comportamento e lo spirito collaborativo dimostrato durante la gara.

Al termine della competizione, nel suggestivo e ampio anfiteatro, si è svolta la speciale e molto apprezzata esibizione di ben due Unità Cinofile della Polizia di Stato, arrivate appositamente da Genova, che ha visto in azione cani anti esplosivo e cani anti droga. I conduttori hanno dimostrato le capacità dei cani poliziotto in una presentazione che ha affascinato i 250 partecipanti, accompagnatori adulti compresi.

Infine la premiazione della squadra blu, risultata la migliore con 74 punti, che si è aggiudicata gli originali cappellini e le magliette marchiate “legal – mente” consegnate personalmente, a ciascuno dei vincitori, dal padrone di casa, il Sindaco di Camporosso Davide Gibelli e dal referente per la Polizia di Stato, il Sost. Commissario Massimiliano Croese.

commenta