Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Si è svolto al Seminario di Bordighera il ritiro dei cresimandi di Ceriana

Guidati dal Rettore ed accompagnati nelle attività dai seminaristi, che hanno dato la testimonianza della loro chiamata, gli ospiti hanno potuto vivere un'esperienza forte che si è conclusa nella serata di ieri, domenica 22 marzo

Più informazioni su

La notizia che si faccia un ritiro nel Seminario Diocesano può sembrare banale e scontata, visto che anche in questi ultimi anni – nei quali la struttura era chiusa – le attività non sono affatto cessate, infatti molti gruppi hanno frequentato per ritiri ed incontri lo storico caseggiato di Bordighera.

Mentre risulta significativo invece il fatto che nello scorso fine settimana sono stati i seminaristi a dedicare il loro tempo a quello che è uno dei loro compiti specifici: l’impegno nella pastorale formativa e vocazionale dei giovani e dei fanciulli.

Sabato mattina sono stati accolti i ragazzi e le ragazze del catechismo della Parrocchia di Ceriana, che si stanno preparando alla Confermazione. Accompagnati dagli educatori e da un gruppo di volontari per una due giorni di riflessione in preparazione alla Pasqua, hanno condiviso un cammino di riflessione e preghiera fino alla serata di domenica.

Guidati dal Rettore ed accompagnati nelle attività dai seminaristi, che hanno dato la testimonianza della loro chiamata, gli ospiti hanno potuto vivere un’esperienza forte che si è conclusa nella serata di ieri, domenica 22 marzo.

Il tema scelto, che prende spunto dal brano evangelico del fariseo e del pubblicano, meditato alla luce dei continui inviti di Papa Francesco a confidare nella misericordia di Dio, ha proposto nella mattinata di domenica una liturgia penitenziale per vivere il perdono sacramentale come frutto del cammino di questa Quaresima.

Sabato sera un buon gruppo di diciottenni si sono fermati a cena per proseguire la serata con un incontro sul tema della chiamata alla fede e sul progetto che Dio ha su ciascuno. Alcuni dei ragazzi, accompagnati dai seminaristi, si sono recati alla stazione ferroviaria di Ventimiglia per distribuire qualcosa di caldo ai tanti senza tetto che ogni notte si riparano nell’atrio.

Nel pomeriggio di ieri si è tenuto l’incontro con i genitori e la celebrazione della Santa Messa che ha concluso questa esperienza che speriamo sia la prima di molte altre.

La comunità del Seminario spera di poter vivere con altri gruppi parrocchiali ed associativi giornate simili, per offrire un servizio – certo faticoso ed impegnativo – che rappresenta però per i candidati al sacerdozio, momento formativo e di autentica comunione con le diverse realtà della nostra Diocesi.

(di Antonio Garibaldi)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.