Clochard ucciso a colpi di stampelle: caccia al SUPER-TESTIMONE domani (martedì 26) l’udienza foto

Per il delitto sono stati arrestati altri due clochard, connazionali della vittima: Nicolae Panaite, 34 anni e Ciprian Cosmin Donea, di 27 anni. Domani dovrebbe essere ascoltato – qualora venga rintracciato – l'unico testimone dell'aggressione.

Più informazioni su

    E’ atteso per domattina (martedì 16), davanti al gip Grazia Leopardi, di Sanremo, l’incidente probatorio, a margine dell’inchiesta sull’omicidio del clochard romeno Ioan Ionescu, 55 anni, aggredito e ucciso con le sue stesse stampelle, il 20 maggio scorso e lasciato morire sotto l’ultimo ponte alla foce del torrente San Francesco, nella citta’ dei Fiori. Per il delitto sono stati arrestati altri due clochard, connazionali della vittima: Nicolae Panaite, 34 anni e Ciprian Cosmin Donea, di 27 anni. Domani dovrebbe essere ascoltato – qualora venga rintracciato – l’unico testimone dell’aggressione.

    Un altro immigrato romeno, anch’egli clochard, che risulta ormai da settimane irreperibile. Il super-testimone avrebbe dovuto essere ascoltato, il 5 luglio scorso,ma di lui non si hanno più notizie. Ancora in fase di ricostruzione i motivi dell’aggressione che hanno portato all’omicidio. L’unica cosa certa e’ che i due presunti assassini si sono accorti della morte dell’amico, con il quale vivevano sotto il ponte, soltanto all’indomani, quando presi dal panico sono scappati. I due imputati sono assistiti dagli avvocati: Cristina Bulzomì e Daniela Bruno.

    Più informazioni su