A ventimiglia

Via libera alla messa in sicurezza della parete rocciosa di via Bandette nella zona di San Secondo

"E’ nostra intenzione completare l’intervento già iniziato con il completamento della posa delle reti di protezione. Non dimentichiamo che è franato il muro dove mancavano tali rinforzi" commentano Scullino e Moio

Nell'immagine di repertorio una frana

Via libera definitiva alle opere di messa in sicurezza della parete rocciosa di via Bandette: un tratto, questo, interessato dalla recente frana che ha paralizzato qualche mese fa l’intera zona di san Secondo.
Questo intervento, avente carattere strutturale, segue le prime opere d’emergenza che il Comune aveva subito messo in atto il giorno dopo il crollo dei massi.
Il budget previsto per la messa in sicurezza della parete rocciosa ammonta a 31.440 euro. A ciò si aggiungono i lavori già previsti da parte dei complessi condominiali limitrofi, richiesti da un’ordinanza urgente emessa dal sindaco.
Contemporaneamente sarà sistemata e messa in sicurezza, con salvaguardia della viabilità, la via Bormanni, in località Latte.
“E’ nostra intenzione – commentano il sindaco Gaetano Scullino e l’assessore ai lavori pubblici Vincenzo Moio – completare l’intervento già iniziato con il completamento della posa delle reti di protezione. Non dimentichiamo che è franato il muro dove mancavano tali rinforzi”.
Ma si pensa anche alle altre strade frazionali. L’Amministrazione ha già previsto nel bilancio 2008 una somma di 129 mila euro per la messa in sicurezza e manutenzione straordinaria.
“Stiamo lavorando non poco – specificano il sindaco Gaetano Scullino e l’assessore alle frazioni Andrea Spinosi – per cercare di ottenere fondi provinciali e regionali per le nostre frazioni. Non dimentichiamo che Ventimiglia possiede in totale 17 frazioni (con sette mila abitanti) sparse in tutto il territorio a partire dal confine, fino alla val Roia e alla val Bevera. Un totale di 150 chilometri di strade frazionali che dagli anni sessanta sono rimaste immutate mentre il traffico si è a dir poco quadruplicato. Ecco perché questo primo stanziamento messo a bilancio servirà per interventi di emergenza nelle zone più disastrate. È assolutamente necessario effettuare interventi mirati per agevolare il più possibile gli abitanti delle frazioni”.
Intanto si stanno installando passaggi pedonali anche a Porra e a Trucco, due frazioni situate sulla Statale 20 ed esposte a continui rischi di gravi incidenti.  Per tutelare gli abitanti e gli automobilisti, saranno presto collocati anche segnalatori di velocità.

leggi anche
Riviera24- frana ventimiglia
Il caso
Ventimiglia, rischio crollo: via Bandette resta chiusa fino a intervento dei privati
commenta