Quantcast
Scatta, oggi, a Ventimiglia la "tolleranza zero" per chi si presenta senza buoni pasto - Riviera24
Caso mense scolastiche

Scatta, oggi, a Ventimiglia la “tolleranza zero” per chi si presenta senza buoni pasto

Potranno usufruire del servizio soltanto gli alunni regolarmente muniti di ticket. Saranno, inoltre, recuperati quelli non consegnati nei giorni scorsi, pena sanzioni per i dirigenti scolastici

Gaetano Scullino

Scatta, oggi, la tolleranza zero sui buoni pasto a Ventimiglia. I bambini che non NE saranno provvisti, infatti, non potranno usufruire del servizio di mensa scolastica. Inoltre saranno recuperati i buoni non consegnati nei giorni scorsi dai genitori presso le scuole. Altrimenti saranno dichiarati responsabili, sul piano contabile, i dirigenti scolastici. L'ordine di servizio è già stato inviato questa mattina dagli uffici comunali alle scuole.

Una decisione, questa, che era già prevista, ma che è confermata dall'avvenuto ritrovamento, nella mattinata odierna, al di fuori delle sedi scolastiche, di alcuni manifesti anonimi di un fantomatico "Comitato volontario dei genitori di tutte le scuole dell'obbligo" che invita tutte le famiglie a non depositare il buono, sostenendo che "la mensa è garantita" e che "non ci si deve far intimidire da eventuali minacce di mancato pasto verso il proprio figlio". Contenuti, questi, inaccettabili e considerabili al di fuori di ogni principio di legalità.

"Invito tutte le famiglie – dichiara il sindaco Gaetano Scullino – alla massima responsabilità, ad ogni forma costruttiva di dialogo che resti nei limiti di legge, e che sia effettivamente a favore delle famiglie stesse".

commenta