Quantcast
Cronaca

Vols à la portiére contro gli italiani a Nizza: diminuite le rapine, aumentati i responsabili individuati

Il Prefetto del Dipartimento delleAlpi Marittime, Pierre Breuil, ha fornito notizie sulle iniziative adottate per contrastare il fenomeno dei volsà la portiére che colpisce soprattutto i cittadini italiani che si recano...

Il Prefetto del Dipartimento delle Alpi Marittime, Pierre Breuil, ha fornito notizie sulle iniziative adottate per contrastare il fenomeno dei vols à la portiére che colpisce soprattutto i cittadini italiani che si recano a Nizza. L’argomento era stato esaminato su richiesta del Prefetto di Imperia, Maurizio Maccari, nella riunione del Comitato misto italo-francese, svoltasi a Nizza nello scorso febbraio. In quell’occasione era stata segnalata alla autorità francesi la possibilità di adottare un sistema di videosorveglianza presso le uscite di Nizza Est e di Nizza Nord dell’autostrada A8 e di potenziare l’attività di controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine francesi. Il Prefetto Breuil ha riferito che nei primi 4 mesi del 2005 il numero delle rapine è diminuito del 18% ed è aumentato del 25% il numero di responsabili individuati. 
La polizia francese ha adottato un dispositivo che consente di realizzare operazioni mirate, tese a smantellare le bande che si dedicano ai vols à la portiére. Nelle aree più a rischio sono stati installati nuovi impianti di video-sorveglianza. Di recente i gendarmi hanno arrestato diversi autori di rapine nei quartieri dell’Ariane e de La Trinitè. In particolare, a inizio giugno, due giovani magrebini sono stati arrestati perchè sorpresi in flagranza di reato. 

commenta