Argentina Calcio Regione Liguria Tenerelli Photo Art Riviera24 Sport ASL Informa I lettori di R24 Il Punto Panorama Sport

In tribunale a Sanremo

La truffa dei falsi titoli nobiliari e delle raccomandazioni dal Vaticano: gup nega patteggiamento




Sanremo - Enrico Malatesta Della Penna In Sogliano, 59 anni, romano, si era fatto consegnare oltre 46mila euro da uno sprovveduto per la vendita di titoli nobiliari e per sistemare il figlio presso la S.Sede. Per il giudice: 1 anno e 4 mesi è una pena troppo bassa
n cambio di oltre 46mila euro aveva venduto falsi titoli nobiliari a uno sprovveduto conoscente, al quale aveva promesso di sistemare il figlio millantando amicizie in Vaticano. Stamani, all'atto dell'udienza preliminare, in tribunale a Sanremo, il gup Eduardo Bracco ha negato il patteggiamento a 1 anno e 4 mesi, perché troppo esiguo, nei confronti di: Enrico Malatesta Della Penna In Sogliano, 59 anni, romano, che tra il 2008 e il 2009, a Bordighera e Sanremo, ha messo a segno la clamorosa truffa. Parte offesa è un padre di famiglia: Gaddo Augusto Genova, che nel rincorrere un sogno, si è visto togliere dalle tasche: 46.198,86 euro (mediante assegni, accreditamento bancario o su post-pay); mentre altri 35mila euro, fortunatamente, sono stati bloccati prima dell'incasso.

Per quanto riguarda i titoli nobiliari, Malatesta aveva presentato al suo acquirente una serie di false sentenze, emesse il 15 e il 18 settembre del 2009 dal Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, con cui si attribuivano a Gaddo i titoli di: “Conte di Pettinengo”, “Signore di Venezia”, “Nobile di Belluno” e “Signore di Biella e Torino”. Ma non e' tutto. Con altre due missive del 15 e 27 settembre del 2009, apparentemente provenienti dalla Congregazione per le cause dei Santi – con parere favorevole della nomina “Pro Corpus Advocatorum Sanctae Sedios – aveva mostrato la nomina del figlio Vittorio Emanuele a procuratore dei Palazzi Apostolici per la S.S. Congregazione.

La decisione del gup di non concedere il patteggiamento chiesto dalla difesa, consiste nel fatto che l'imputato non aveva ancora risarcito la parte lesa per il danno subito. In attesa che l'imputato ottemperi a quanto richiesto, il gup ha rinviato il procedimento ad altra udienza.


di Fabrizio Tenerelli

14/07/2011

Segnala l'articolo Stampa l'articolo

Altre notizie

57°Torneo Carlin's Boys

L'Inter vince per la ottava volta il torneo di calcio per ragazzi organizzato dalla Carlin's Boys

Sanremo - Ai neroazzurri è bastata la rete di Bakaioko siglata al 3' della ripresa

Tennis mondiale

Us Open; fuori al secondo turno Fognini, Lorenzi e Vinci, Errani ok

Taggia - La quinta giornata degli Us Open ha visto l'uscita di scena di Fabio Fognini, Paolo Lorenzi e Roberta Vinci, e la vittoria, sofferta ma ineccepibile, di Sara Errani contro Venus Williams. E oggi va in cerca degli ottavi anche Flavia Pennetta

In Comune a Sanremo

"No all'alienazione del tribunale di Sanremo", Fdi presenta emendamento al Piano delle alienazioni

Sanremo - La speranza della minoranza, infatti, è quella che il governo vari i cosiddetti "Tribunalini" e che, quindi, Sanremo, che ha perso il Palazzo di Giustizia, a settembre del 2013 (con l'accorpamento a Imperia) possa riavere una sede giudiziaria

Sicurezza a Ventimiglia

Il potenziamento degli organici delle forze dell'ordine

Ventimiglia - La situazione di degrado generata da comportamenti che vanno dall'accattonaggio ad atti poco edificanti in spazi pubblici

Concerto all'Anglicana

Concerto sull’acqua al chiaro di luna, mercoledì 3 settembre al centro polivalente di Bordighera

Bordighera - E' una co-produzione a cura della Compagnia Teatro Helios di Bordighera diretta dall’autrice e regista Virginia Consoli e dell’Associazione Culturale Traumerei di Bergamo di Leonardo Locatelli e Federica Tangari

==YES==NO



al