Argentina Calcio Regione Liguria Tenerelli Photo Art Riviera24 Sport ASL Informa I lettori di R24 Il Punto Panorama Sport

A Ventimiglia

Storico negozio di abbigliamento Marchetti di via Cavour, targa dal Comune per i 100 di attività




Ventimiglia - L’azienda nasce nel 1910 da un’idea di Annibale Marchetti che, in un piccolissimo negozio nel centro della città, apre una rivendita di tessuti, cappelli ed ombrelli, pur continuando a mantenere la sua professione: il sarto
A Ventimiglia lo storico negozio di abbigliamento Marchetti di via Cavour ha ricevuto oggi una targa dal Comune di Ventimiglia per i cento anni della sua attività.

Si tratta di un riconoscimento importante che l’Amministrazione comunale ha voluto dare ad una famiglia che di sicuro ha lasciato un segno tangibile nella storia del commercio cittadino: distinguendosi da sempre per eleganza e qualità.

“Siamo onorati – commentano il sindaco Gaetano Scullino e l’assessore allo Sport, Turismo e Manifestazioni Roberto Nazzari – di consegnare questo riconoscimento alla famiglia Marchetti che nel corso di 100  anni di attività ha creato un “marchio” prezioso ed importante per  nostro territorio e non solo.  Congratulazioni da parte di tutta l’Amministrazione comunale”.

La storia della famiglia Marchetti affonda le radici nella cultura dell’eleganza. L’azienda nasce nel 1910 a Ventimiglia, nell’estremo Ponente Ligure e al confine con la Francia, da un’idea di Annibale Marchetti che, in un piccolissimo negozio nel centro della città, apre una rivendita di tessuti, cappelli ed ombrelli, pur continuando a mantenere la sua professione: il sarto. Negli anni immediatamente precedenti la Guerra (circa il 1940), il figlio Andrea, "commesso viaggiatore" di scarpe, sposa Paola, commessa dell’emporio a fianco, che prende le redini del negozio. In quegli anni di grandi cambiamenti, inizia l’industrializzazione di tutto e anche l’abbigliamento comincia ad essere prodotto in serie.

Da allora, la ditta Marchetti si è specializzata nell’abbigliamento maschile confezionato, collaborando con le più prestigiose Ditte di confezioni che, dagli anni ’50 in poi, intraprendevano la produzione di abiti, camicie, maglieria, cappotti, cravatte nonché abbigliamento sportivo e casual.

Ancora oggi il negozio è gestito dalla famiglia Marchetti che negli anni ha ampliato l’offerta inserendo nuovi prestigiosi marchi che garantiscono qualità e stile.

Una parte molto importante è dedicata alla confezione su misura servizio che ci consente di fornire ai nostri clienti abiti e camicie perfette senza alcuna limitazione, scegliendo il tessuto desiderato in un vasto campionario stagionalmente rinnovato.


di Ma. Gu.

10/03/2011

Segnala l'articolo Stampa l'articolo

Altre notizie

Alle Gianchette

Il 21 settembre santa messa per i frontalieri

Ventimiglia - L'anno scorso il 21 settembre 2013 erano scese a manifestare quasi 2000 persone a Ventmiglia per far valere i propri diritti.

AIIG

Dal 25 settembre all'hotel Londra, il convegno degli insegnanti di geografia

Sanremo - Nel corso delle giornate di studio ci sarà la premiazione del vincitore del Premio Prof. Valussi, che l'AIIG assegna ad Enti e personalità per il loro sostegno alla Geografia, alla diffusione delle conoscenze geografiche e della protezione del territorio

A Ventimiglia

Scoperti depositi di false griffes sulla riva del Roja, intervento della polizia municipale

Ventimiglia - Gli uomini della Polizia Locale, incuriositi dagli spostamenti sospetti di alcuni soggetti di etnia straniera, hanno messo sotto osservazione zone della città dove in precedenti interventi erano stati individuati già accampamenti di senza tetto

Società partecipate

Sanremo Promotion: futuro incerto tra il rilancio dell'offerta turistica e la chiusura della società

Sanremo - All'interno dell'amministrazione Biancheri infatti c'è chi la reputa un 'carrozzone', che per il turismo cittadino ha fatto ben poco e pertanto c'è una volontà di chiudere la società che ad oggi ha 6 dipendenti in cassa integrazione

Sabato 20 settembre

A Triora presentazione dei lavori di restauro della statua lignea che raffigura San Dalmazzo

Triora - L’opera, già collocata nell’oratorio, potrà quindi essere visionata in tutta la sua bellezza, grazie ad una serie di complessi interventi, che verranno spiegati dal restauratore, il Laboratorio Bonifacio di Bussana

==YES==NO



al