Argentina Calcio Regione Liguria Riviera24 Sport ASL Informa I lettori di R24 Il Punto Panorama Sport

A Ventimiglia

Storico negozio di abbigliamento Marchetti di via Cavour, targa dal Comune per i 100 di attività




Ventimiglia - L’azienda nasce nel 1910 da un’idea di Annibale Marchetti che, in un piccolissimo negozio nel centro della città, apre una rivendita di tessuti, cappelli ed ombrelli, pur continuando a mantenere la sua professione: il sarto
A Ventimiglia lo storico negozio di abbigliamento Marchetti di via Cavour ha ricevuto oggi una targa dal Comune di Ventimiglia per i cento anni della sua attività.

Si tratta di un riconoscimento importante che l’Amministrazione comunale ha voluto dare ad una famiglia che di sicuro ha lasciato un segno tangibile nella storia del commercio cittadino: distinguendosi da sempre per eleganza e qualità.

“Siamo onorati – commentano il sindaco Gaetano Scullino e l’assessore allo Sport, Turismo e Manifestazioni Roberto Nazzari – di consegnare questo riconoscimento alla famiglia Marchetti che nel corso di 100  anni di attività ha creato un “marchio” prezioso ed importante per  nostro territorio e non solo.  Congratulazioni da parte di tutta l’Amministrazione comunale”.

La storia della famiglia Marchetti affonda le radici nella cultura dell’eleganza. L’azienda nasce nel 1910 a Ventimiglia, nell’estremo Ponente Ligure e al confine con la Francia, da un’idea di Annibale Marchetti che, in un piccolissimo negozio nel centro della città, apre una rivendita di tessuti, cappelli ed ombrelli, pur continuando a mantenere la sua professione: il sarto. Negli anni immediatamente precedenti la Guerra (circa il 1940), il figlio Andrea, "commesso viaggiatore" di scarpe, sposa Paola, commessa dell’emporio a fianco, che prende le redini del negozio. In quegli anni di grandi cambiamenti, inizia l’industrializzazione di tutto e anche l’abbigliamento comincia ad essere prodotto in serie.

Da allora, la ditta Marchetti si è specializzata nell’abbigliamento maschile confezionato, collaborando con le più prestigiose Ditte di confezioni che, dagli anni ’50 in poi, intraprendevano la produzione di abiti, camicie, maglieria, cappotti, cravatte nonché abbigliamento sportivo e casual.

Ancora oggi il negozio è gestito dalla famiglia Marchetti che negli anni ha ampliato l’offerta inserendo nuovi prestigiosi marchi che garantiscono qualità e stile.

Una parte molto importante è dedicata alla confezione su misura servizio che ci consente di fornire ai nostri clienti abiti e camicie perfette senza alcuna limitazione, scegliendo il tessuto desiderato in un vasto campionario stagionalmente rinnovato.


di Ma. Gu.

10/03/2011

Segnala l'articolo Stampa l'articolo

Altre notizie

QUESTA MATTINA

Imprenditore 44enne trovato MORTO IN CASA a San Biagio della Cima: disposta l'autopsia

San Biagio della Cima - Nonostante l’intervento “di routine” da parte dei carabinieri della Compagnia di Bordighera e il già citato esame autoptico di prossima esecuzione, sembra che la morta sia dovuta a cause naturale, forse ad un infarto.

23 E 24 OTTOBRE

Giovedì e venerdì a Sanremo la proiezione di "IO STO CON LA SPOSA"

Sanremo - Dicono gli organizzatori: "Invitiamo tutti i partecipanti a venire allla proiezione del film indossando qualcosa come segno di solidarietà con la Sposa e per dire insieme si al diritto di ciascuno di potersi spostare liberamente".

Sciopero AGNESI

"Abbiamo bisogno di creare e di difendere il lavoro", SUSANNA CAMUSSO a fianco dei lavoratori AGNESI

Imperia - Dopo aver risposto alle varie domande, il Segretario Generale ha gustato, insieme al Sindaco Capacci e all'Assessore regionale Enrico Vesco, un piatto di spaghetti n.2, aglio olio e peperoncino, rigorosamente marca Agnesi / FOTO e VIDEO

Lettere al direttore

Degrado e buche in via Morardo, le fotografie di un nostro lettore

Sanremo - "Sanremo è Sanremo, ma non è solo Corso Mombello."

Polizia Penitenziaria

Allerta EBOLA NELLE CARCERI LIGURI: la segnalazione del SAPPe

Imperia - "Il SAPPe ligure - afferma il segretario Lorenzo – ha già invitato la nostra Amministrazione a non sottovalutare questo fenomeno anche in ragione della popolazione straniera detenuta nelle carceri liguri presenti nel numero di 739

==YES==NO



al