Quaresima24 Festival di Sanremo Regione Liguria Tenerelli Photo Art Psicologo Risponde Riviera24 Sport Casa & Design Websicuro24 Matuziana Calcio Confartigianato ASL Informa Fisascat I lettori di R24 Il Punto Panorama Sport

Degrado

Viaggio nel greto del fiume Roya tra cigni, immondizia, murales, rifugi di disperati/ FOTOSERVIZIO




Ventimiglia - Il greto del fiume Roya a Ventimiglia partendo dalla "Passerella" fino al ponte ferroviario delle Gianchette riserva molte sorprese al visitatore che vi si avventura dai cigni, murales, rifiuti fino a veri e propri rifugi di disperati.
La foce del fiume Roya a Ventimiglia può riservare molte sorprese al visitatore che si avventura nel greto del fiume. Dai cigni e le papere che popolano il fiume e danno un tocco di colore di calore all'ambiente che le circonda passando poi ai murales di cosiddetti writer che imbrattano, o secondo alcuni dipingono, quasi tutti gli spazi disponibili sotto i vari ponti e lungo l' argine del fiume.

Di contorno a queste scritte vi sono piccole discariche di rifiuti sporcizia e deiezioni animali ,non cani, quelle che abbiamo osservato sono sicuramente di animali di taglia più grande forse cavalli pecore chissà e poi nelle volte dei vecchi ponti ferroviari rifugi, le case di chissà quanti disperati che non trovano altro riparo se non in questi angoli rubati al mondo..

Risalendo dalla foce verso monte si incontrano per prime le starnazzanti papere della foce ed i cigni reali imponenti nella loro compostezza, pochi passi più in la però inizia il degrado con i primi Murales le prime scritte i primi resti della presenza dell' uomo , bottiglie cartacce indumenti , gomme di automobili, carrelli dei vicini supermercati, ci si chiede come mai le squadre della nettezza urbana non facciano ogni tanto una passeggiata lungo l'argine del fiume, non siamo a livelli di discarica abusiva bisogna chiarirlo ma siamo comunque nel cuore di una città civile ove giustamente l' amministrazione comunale persegue un maggior decoro e una pulizia del centro cittadino...

La nostra passeggiata prosegue poi verso nord fino al ponte ferroviario, siamo in corrispondenza della zona delle Gianchette, popolare e popoloso quartiere di Ventimiglia, in questa zona la consistenza dei rifiuti aumenta troviamo ruote di automobili , taniche di plastica materassi indumenti ed altro ed infine la scoperta più sorprendente ovvero quella dei rifugi costruiti nelle volte del ponte della ferrovia è emblematica l'immagine dell' ombrello appeso in buon ordine a quella che si dovrebbe definire "entrata" del rifugio una semplice volta di un ponte della ferrovia a pochi passi dal centro città che sopratutto in questi giorni con il freddo pungente chissà quale scarno riparo può offrire ai suoi occupanti chissà quali storie di emarginazione o di povertà si celano in questi fortunosi ripari.


di Marco Risi

27/11/2010

Segnala l'articolo Stampa l'articolo

Altre notizie

Il 19 aprile

"Fiori Musicali" nella chiesa di Villa Faraldi con il gruppo cameristico Alchimeia

Villa Faraldi - In scena il rinomato flautista Andrea Manco, Primo Flauto del Teatro Regio di Torino, l’arpista Sara Terzano, concertista attiva sulla scena internazionale ed il percussionista Roberto Mattea, cuore pulsante dell’ensemble

20 paesi rappresentati

Undicesima edizione del Top Marques Monaco, il VIDEO di Fathir Mehmeti

Montecarlo - Dopo il successo dell’edizione 2013 con più di 33.000 visitatori quest'anno gli organizzatori si aspettano ancora di più. Tema di questa edizione è il verde e l’ecologia con un numero senza precedenti di veicoli elettrici e l'innovazione sostenibile

Polizia in allerta a Imperia

Caccia al MANIACO che tenta approcci con le donne la scusa di levare un insetto dalle loro spalle

Imperia - La procura e la polizia, che stanno verificando se sono stati commesse altre aggressioni del genere in provincia o anche fuori provincia, invita la cittadinanza a dare più informazioni possibili che possano tornare utili a livello investigativo

Martedì 22 aprile

Presentazione libro di Donatella Alfonso "Fischia il vento-Felice Cascione e il canto dei ribelli"

Imperia - Dopo il saluto dell’Onorevole Giovanni Rainisio Presidente del nostro Istituto, il Professore Giacomo Ronzitti, Presidente dell’Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Genova presenterà l’opera

Sabato 10 maggio

Ad Arma di Taggia un corso per piccoli chef "Un dolce...pensiero per la mamma"

Arma di Taggia - I bambini accompagnati da un genitore creeranno un dolce capolavoro da regalare alla mamma, aiutati dalla competente supervisione di personale specializzato. Il numero dei posti è limitato, le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico

==YES==NO
cigno Rifugio nel ponte della ferrovia alle Gianchette di Ventimiglia si nota l' ombrello appeso segno della presenza di un abitante i rifugi ricavati nel ponte della ferrovia



al