Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’estate è alle porte: camminare a piedi nudi in spiaggia fa bene? I consigli e le raccomandazioni del podologo foto

Ne parliamo con il podologo dottoressa Marika Manera

In questo periodo dell’anno, molte persone iniziano a frequentare le spiagge della Riviera dei Fiori, non solo prendendo il sole o facendo il bagno, ma anche camminando e facendo sport, sia sulla sabbia soffice che sulla riva. Ma quali sono i i vantaggi e gli svantaggi di camminare a piedi nudi lungo la riva e la sabbia? Ne parliamo con il podologo dottoressa Marika Manera.

«La prima cosa da tenere in considerazione, come raccomandazione generale, è che si dovrebbero evitare le ore centrali della giornata per camminare sulla spiaggia, cercando di farlo all’inizio o alla fine della giornata, non solo a causa del sole molto caldo che potrebbe provocare delle scottature sul nostro corpo, ma, per la temperatura della sabbia.

Per questo è importante ricordarsi di applicare una crema solare protettiva su tutto il nostro corpo, inclusa la parte posteriore dei piedi, poiché è un’area sensibile, che non teniamo mai esposta al sole durante tutto l’anno quando indossiamo scarpe chiuse e che può subire scottature. Prestare attenzione a dove si mettono i piedi, durante una passeggiata sulla spiaggia, è un aspetto importante per evitare tagli o lesioni a causa di oggetti dimenticati nella sabbia.

Camminare sulla riva o camminare su sabbia soffice? La sabbia soffice è una superficie con un’alta capacità di assorbimento, instabile e irregolare. Queste caratteristiche si accentuano quando si cammina scalzi, tutti i muscoli sono deputati a fare uno sforzo maggiore per mantenere la stabilità del corpo, principalmente nell’articolazione della caviglia; l’elevata capacità di ammortizzazione che presenta, è benefica nel proteggere le articolazioni dagli impatti, ma genera anche una maggiore tensione sia nella pianta del piede che dei muscoli della parte posteriore della gamba.

Durante la camminata a piedi nudi sulla sabbia il tallone affonda, quindi accentua la tensione in tutti i nostri muscoli posteriori, che può generare alcune lesioni come fascite plantare, sovraccarico di muscoli gemelli, problemi al tendine di Achille e molte altre.

Se parliamo di camminare lungo la riva, vedremo che la sabbia ha una consistenza maggiore, quindi non avremo il problema di affondare il piede e, di conseguenza, aumentare la tensione muscolare. Non avremo nemmeno il problema dell’instabilità, poiché la sabbia è molto più compatta e stabile.

Il più grande inconveniente che riscontreremo quando cammineremo lungo la riva è l’inclinazione. La maggior parte delle coste delle nostre spiagge non sono completamente piatte, quindi, quando ci camminiamo, sbilanciamo il nostro corpo, costringendo le nostre articolazioni a lavorare ad un angolo che non è normale per loro e costringendo una delle gambe a sostenere più peso dell’altro. Una delle due caviglie dovrà camminare “flettendo” verso l’esterno, mentre l’altra “piegherà” verso l’interno, e così con il resto delle articolazioni dell’arto inferiore.

In conclusione dobbiamo pensare che non tutto è buono per tutti e che le proprietà “curative” del camminare sulla sabbia non sono sempre benefiche per tutti. Per alcune persone con determinati infortuni o problemi, questa pratica può essere utile, mentre per altri può essere molto dannosa».

La dottoressa Marika Manera, visita a Sanremo, presso l’ambulatorio Fisiomed in corso Cavallotti, 22 e anche nelle città di Bordighera, Alassio e Pisa.

Per info e prenotazioni: +39 348 7091668, approfondimenti su: podologomanera.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.