Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Riva Ligure, riparte il mercato settimanale. Estetisti e parucchieri aperti tutti i giorni 16 ore

Il rispetto di tre regole: distanziamento fisico, mascherina e disinfezione frequente delle mani, «Può scongiurare - secondo Giuffra - una seconda caterva di drammatici divieti»

Riva Ligure. Continua spedita l’attività dell’amministrazione comunale nella gestione della Fase 2 di emergenza Coronavirus. Lo fa con riaperture e nuove regole.

Riparte il mercato settimanale del lunedì. Il 25 giugno torneranno gli ambulanti di Piazza Ughetto, nel rispetto delle linee guida emanate.

Agevolazioni per saloni di parrucchieri e centri estetici, che potranno aprire 7 giorni su 7, dalle 7 alle 23.

Per quanto riguarda i dehor: è online il modulo per la richiesta di suolo pubblico aggiuntivo in forma gratuita da parte dei pubblici esercizi. La nuova concessione non sarà subordinata alla regolarità nei pagamenti dei tributi locali scaduti.

Negli uffici comunali si adotterà il “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro del Comune di Riva Ligure”, finalizzato a tutelare la salute del personale dipendente.

Sulle spiagge, patrimonio irrinunciabile di ogni località turistica costiera, il sindaco Giorgio Giuffra spiega:«Siamo una località balneare affermata, una meta apprezzata da tante famiglie con bambini in tenera età, un presidio culturale d’eccellenza. Il nostro obiettivo è di consentire a residenti ed ospiti di poter continuare ad usufruire gratuitamente – e soprattutto in assoluta sicurezza – delle nostre spiagge (la Bandiera Blu va onorata), delle nostre aree giochi (i più piccoli devono tornare a sentirsi liberi), del nostro SEM (il viaggio alla scoperta dei tesori del Sito Archeologico di Capo Don continua) e della nostra Biblioteca (i volumi di Francesco Pastonchi meritano di essere rivalutati e conosciuti)».

«Sarà un’estate diversa – dice il primo cittadino rivese – ma non sarà diversa la nostra voglia di stupire. Le vie del rilancio sono infinite: basta volerlo. Tutti, commercianti e cittadini, provino ad operare nella stessa direzione, al fine di scongiurare il verificarsi di situazioni che sarebbero deleterie per al salute pubblica e per l’economia cittadina».

Il rispetto di tre regole: distanziamento fisico, uso della mascherina e disinfezione frequente delle mani, «Può scongiurare – secondo Giuffra – una seconda caterva di drammatici divieti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.