Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Ventimiglia prende il via la staffetta individuale “La Liguria che riparte. Di corsa” fotogallery

Iniziativa per promuovere lo sport e i prodotti della nostra terra, enogastronomici e di artigianato

Ventimiglia. Ha preso il via questa mattina dalla Città di Confine “La Liguria che riparte. Di corsa”, staffetta individuale che nella giornata di domani giungerà fino a La Spezia. A rappresentare Ventimiglia è l’atleta di casa, tesserato Asd RunRivieraRun, Luca Piccolo, che è partito da Palazzo comunale, dopo aver ricevuto dal sindaco Gaetano Scullino l’augurale “in bocca al lupo” e un oggetto rappresentativo del territorio intemelio.

 riviera24 - “La Liguria che riparte. Di corsa”

«Ventimiglia è una città ricca di storia: è preistorica, romana e medioevale – afferma il sindaco Gaetano Scullino  – E’ una città particolare che ha delle bellezze naturali da esportare in tutto il mondo, abbiamo il museo dei Balzi Rossi, la città romana e il bellissimo centro storico della Città alta, che è il secondo dopo Genova per bellezza e cultura. Ha, inoltre, ottime specialità gastronomiche: la Turta de Luré, la Torta di Lorenzo, e la pisciadela».

La staffetta ha fatto poi tappa a Vallecrosia, dove il vicesindaco Marilena Piardi e l’assessore Patrizia Biancheri hanno consegnato ai partecipanti una scatola di prelibatezze Deco di Gibelli. «Promuoviamo le eccellenze del territorio - spiega la Biancheri - Gibelli è un’azienda centenaria e otto anni fa è stata riconosciuta come Deco, abbiamo perciò deciso di presentarla senza però togliere nulla alle altre attività di Vallecrosia. La staffetta è una bella iniziativa per rilanciare le attività commerciali della Liguria».

L’iniziativa è proseguita poi verso Bordighera, Sanremo, Arma di Taggia e San Bartolomeo al mare e continuerà oggi fino a Genova al Porto Antico. Riprenderà domani per arrivare a La Spezia passando attraverso diversi comuni costieri della Liguria.

Lo scopo dell’iniziativa è un messaggio di “ripartenza” sia sportivo sia di sviluppo economico visto che idealmente il testimone degli staffettisti è rappresentato dai prodotti della nostra terra, enogastronomici e di artigianato, grazie al coinvolgimento delle associazioni di categoria. I prodotti, protagonisti nelle varie tappe lungo la via Aurelia per 266 chilometri di percorso complessivo, faranno parte del “paniere di Liguria”, che sarà consegnato lunedì 25 maggio alla Regione Liguria.

La Genova Liguria Film Commission, fondazione regionale che si occupa di produzioni audiovideo, realizzerà le riprese su tutta la Liguria e si occuperà del montaggio di due progetti audiovisivi, uno spot breve e un documento audiovisivo più ampio per la valorizzazione del territorio e delle sue peculiarità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.