Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Coronavirus mette d’accordo maggioranza e minoranza. Consigliere Perri: «Blocco tributi comunali e incentivi»

«In un momento storico e difficile come questo importante collaborare a tutela dei cittadini e per il bene comune»

Più informazioni su

Vallecrosia. «Sospensione e blocco di Tributi comunali, incentivi ai cittadini in aggiunta a quelli previsti dallo Stato sono state alcune delle proposte condivise.  In un momento particolare come quello che stiamo vivendo ed attraversando in questo periodo, è importante, che come amministratori, indistintamente dai diversi ruoli e posizioni, si pensi ad attuare tutte quelle misure necessarie per aiutare i cittadini con segnali tangibili e concreti ed informazioni chiare». Lo ha dichiarato il consigliere di minoranza Fabio Perri.

«Nell’unità di intenti ringrazio – continua Perri – il Sindaco per avermi invitato alla diretta Facebook di ieri mattina, dove a seguito di un’ampia analisi del momento e di risposta alle domande della popolazione, anche io ho potuto dare il mio contributo con la testimonianza personale come imprenditore ma ancor più come amministratore nel chiedere alcuni interventi a tutela e per i cittadini».

Spiega il consigliere: «Il focus si è concentrato su quali dovrebbero essere, a mio parere, gli aiuti concreti che un’amministrazione comunale dovesse mettere in atto e pertanto mi sono adoperato a formulare alcune proposte di intervento favorevolmente accolte dal Sindaco e dalla maggioranza: potenziare il controllo sulle persone in giro per la città specialmente in questo periodo con l’approssimarsi delle feste pasquali al fine di non vanificare gli sforzi fatti dalla grande maggioranza dei cittadini sino ad oggi; sospendere il pagamento degli affitti dei locali comunali quali palestre, asilo nido, e locali commerciali; sospendere il pagamento della Tassa di occupazione di suolo pubblico , essendo le attività chiuse senza la possibilità di usufruire del servizio per il quale si paga la tassa; riduzione della parte variabile della Tari a favore di tutte quelle attività che oggi subiscono la chiusura forzata, specialmente bar ristoranti pizzerie, e di conseguenza non producono alcun rifiuto e non usufruiscono del servizio».

Tra le altre proposte: «Istituire un numero Verde comunale che possa gestire al meglio ed in tempi certi e concreti le misure attivate dall’amministrazione comunale e condivise, come le richieste di aiuto dei cittadini, quali spesa a domicilio, richiesta di farmaci e pasti a domicilio».

«Oggi ci sono troppi numeri indicati nelle comunicazioni che creano confusione all’utente ed al cittadino – dichiara il consigliere -. Addirittura è stato divulgato un numero verde regionale per questi servizi che si dovrebbe interagire con le nostre realtà, ma come presumibile, quando si contatta questo numero si ricevono risposte tipo “scusate siamo intasati dalle chiamate rivolgetevi alle Vostre realtà locali”. Istituire un capitolo a Bilancio dove far confluire quelle somme di denaro impegnate per altre attività e spese che , a causa delle disposizioni dei diversi DPCM emanati non si spenderanno, quali fondi per le manifestazioni, costo della mensa scolastica, luce acqua e riscaldamento delle scuole, per poter aumentare gli aiuti dei buoni spesa ai molti , aimè cittadini , che ne faranno richiesta e che i fondi dello Stato rappresentano briciole».

«Queste – sempre Perri – sono state, in un clima di collaborazione e condivisione, le proposte che ci sembrano doverose attuare per dare un forte segnale, adesso, che l’istituzione c’è. Rispettiamo le regole cari cittadini, non pensiamo nessuno di essere esclusi dal contagio, purtroppo dobbiamo combattere un nemico invisibile. Siamo nel momento di picco per ciò che riguarda il problema sanitario, gli esperti sapranno darci le informazioni sulle evoluzioni, come amministratori faremo tutto quello che possiamo per affrontare e contrastare l’eventuale emergenza sociale ed economica che si presenterà tra 15/20 giorni».

«Non posso dimenticare – conclude Perri – il particolare ringraziamento che va a tutti coloro che in questa emergenza sono in prima linea : Croce Azzurra, Protezione Civile, Carabinieri, Polizia Municipale, Amministrazione Comunale, Operatori sanitari, Medici, Infermieri, Ditte di pulizia, Commercianti, Operatori ecologici, dipendenti di supermercati, negozi, istituti di credito e poste. Rimango a disposizione per qualsiasi esigenza: mi potete contattare telefonicamente al 3485107021 e ricordate ………. #ANDRATUTTOBENE #RESTATEACASA».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.