Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

CNA Imperia, taxisti in aiuto alla collettività con il servizio consegna a domicilio fotogallery

Attivo ad Imperia il servizio di sanificazione con ossigeno attivo dell’abitacolo dei mezzi

Più informazioni su

Imperia. Un grande plauso per le ordinanze emanate dal Presidente della Giunta Regionale, che permettono lo svolgimento del servizio di consegna a domicilio di beni di prima necessità anche ai conducenti taxi e noleggio con conducente.
L’iniziativa, inizialmente promossa dagli operatori della categoria taxi di Imperia e coordinata dalla CNA Imperia, era stata fortemente caldeggiata dall’Assessore Regionale Berrino con delega ai Trasporti ed intendeva rispondere alle numerose necessità di mobilità dei cittadini per quanto riguarda l’approvvigionamento di generi di prima necessità.
Il servizio Taxi è un servizio essenziale, definito servizio di trasporto pubblico non di linea e conferma con questa previsione il proprio ruolo di “servizio pubblico”: la consegna a domicilio di beni nasce in un contesto di emergenza sia per supportare i tassisti che i cittadini, le aziende e i professionisti che possono così far recapitare pacchi di diverso tipo, dalla spesa ai medicinali, dai generi di prima necessità a piccoli quantitativi di merci, che possono essere consegnati con tariffe trasparenti e garantite all’interno dei territori comunali.
L’ordinanza definisce infatti le tariffe previste per il trasporto, con una tariffa massima a 10 euro per ricevimento e consegna del bene all’interno del Comune. I sindaci possono tuttavia disporre limiti differenti, come nel caso della Giunta di Imperia che ha approvato la delibera che istituisce una tariffa straordinaria nelle frazioni ad un costo di 15 euro, poi estesa anche a livello regionale.
“Ogni spostamento non necessario, in questo momento di grande emergenza sanitaria, va evitato”, dichiara Luciano Vazzano, Segretario territoriale CNA Imperia. “È fondamentale avere consapevolezza dell’insostituibile contributo che stanno garantendo oggi i conducenti taxi per assicurare la mobilità delle persone, ma non solo. Con questa importantissima deroga ai regolamenti, si offre anche un aiuto concreto a cittadini, ad aziende oggi operative ed ai professionisti, il tutto permettendo al fruitore del servizio di non allontanarsi da casa nel rispetto del distanziamento sociale, soprattutto a vantaggio della popolazione più anziana e fragile.”
“È stato molto importante il supporto della CNA, cui siamo davvero grati, al raggiungimento di questo importante risultato relativo alla consegna a domicilio”, dichiara Federico Diletto, referente CNA per il Comune di Imperia delle imprese del settore taxi, “ma non solo, perché ha offerto il proprio concreto appoggio alla nostra categoria ed ha sensibilizzato numerose imprese associate circa le nostre preoccupazioni in merito alla tutela della nostra salute. Ringraziamo infatti San Pietro Lab di Diano San Pietro, che ci ha donato gel igienizzanti mani da destinare a bordo e l’atelier DAPHNÉ di Sanremo per la realizzazione delle mascherine, confezionate appositamente per noi”.
Come già anticipato nei giorni scorsi, in applicazione dei protocolli di prevenzione del contagio da Coronavirus, gli operatori del servizio taxi del Comune di Imperia, oltre ad assicurare la mobilità sicura dei propri mezzi, attraverso l’utilizzo degli opportuni dispositivi di protezione quali le mascherine e guanti, correttamente istruiti sulle norme igieniche da adottare per un adeguato svolgimento del servizio, hanno anche messo in azione un sistema di sanificazione auto assolutamente innovativo. Con la collaborazione della CNA e di nove conducenti, è oggi attivo uno strumento di sanificazione del mezzo, un generatore di ozono ecologico in grado di trattare in pochi minuti l’abitacolo: i mezzi sanificati sono identificati da un adesivo ed il trattamento permette l’erogazione di un servizio di trasporto persone, ed oggi anche di beni, più veloce ed assolutamente sicuro grazie alla sanificazione con ossigeno attivo e disinfezione accurata di ogni superficie e materiale con cui entra in contatto.
“Ricordiamo infine,”, continua Vazzano, “per tutti coloro che ne avessero necessità, che dal 2018 con la collaborazione di CNA, è stata istituita una modalità unica di contatto: componendo il numero 0183/3737, è possibile accedere al servizio radiotaxi ed il sistema metterà immediatamente il cliente in contatto telefonico con il tassista più vicino, sia per il trasporto di persone sia in questa situazione di emergenza, anche per la consegna a domicilio di beni e generi alimentari”.
E conclude, “Ringraziamo le imprese associate che in pieno spirito di collaborazione, si sono subito rese disponibili a dotare i taxisti degli opportuni dispositivi di protezione e le Istituzioni che hanno voluto ascoltare la proposta nata dagli operatori, un aiuto per la categoria, ma soprattutto per la cittadinanza, in un momento di guerra contro un nemico invisibile che compromette non solo la mobilità delle persone, ma anche delle merci”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.