Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia, misure per famiglie e commercio. Sospesi i tributi, slittate le scadenze

Domani l'approvazione ufficiale della giunta comunale

Taggia. Tributi comunali sospesi e scadenze slittate in avanti, anche la giunta del sindaco Mario Conio si appresta ad approvare un pacchetto di misure per dare ossigeno all’economia locale. Ad annunciarlo è stato lo stesso primo cittadino: «Sono giornate difficili e complesse per tutti noi, oltre al dramma sanitario che stiamo vivendo, dobbiamo temere le inevitabili ripercussioni sull’economia delle nostre famiglie, spiega Conio.
Vi siamo vicini, preoccupati per la situazione che si sta generando, ma decisi nell’affrontarla con la massima determinazione. Il governo ha annunciato la prossima pubblicazione di un nuovo Decreto con misure a sostegno delle famiglie, alimentato in grande parte dall’anticipazione del Fondo di solidarietà nazionale, fondo dal quale il nostro Comune, essendo virtuoso non accinge, e da circa 400 milioni di euro da dividere tra i Comuni, cifra alla quale dovremmo potere invece accedere.

In attesa di tali provvedimenti, domani approveremo in giunta alcune misure a sostegno dei cittadini prevedendo la sospensione dei termini per il pagamento dei seguenti tributi locali, ad oggi così previste:
– 30 aprile: 2^ rata ICP permanente
2^ rata TOSAP permanente
TOSAP annuale grandi utenti
– 31 luglio; 3^ rata ICP permanente
3^ rata TOSAP permanente
-Scadenze diverse:
▪️Rateizzazioni TARI e IMU
▪️mercato ambulante e fiere
▪️ICP temp. e TOSAP temp.

«I citati tributi in scadenza nel periodo febbraio/luglio 2020 sono sospesi – continua Conio – fino al 31 luglio 2020 e, pertanto, inizieranno a decorrere il 1° agosto 2020. Il mancato pagamento dei tributi medesimi alle scadenze originarie, non comporterà l’addebito di sanzioni né di interessi.
Scadenze per il pagamento della TARI per l’anno 2020 sono determinate, salvo successiva convalida dell’organo consiliare all’atto dell’approvazione del prescritto Piano Finanziario e della deliberazione del Bilancio 2020/2022 ed in deroga ad ogni altra disposizione regolamentare, come segue:
1ª rata scadenza 30 settembre 2020;
2ª rata scadenza 30 novembre 2020 (termine valido anche per il pagamento in unica soluzione);
3ª rata scadenza 31 gennaio 2021;
A tali azioni. vanno aggiunte le iniziative già intraprese:
Estensione dell’esenzione straordinaria dell’imposta di soggiorno sino al 15 giugno
Sospensione del pagamento dei parcheggi blu
Sospensione del pagamento della rata dell’asilo nido per il mese di marzo.
Di concerto con gli altri Comuni della Provincia e tramite l’ANCI, chiederemo un intervento del Governo che determini uno spostamento della scadenza del 16 giugno 2020 per il pagamento dell’acconto IMU, garantendo contestualmente agli Enti Locali le corrispondenti risorse».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.