Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, bagarre sulla concessione per l’itticoltura. Il sindaco Scajola: «Promuoverò incontro tra gli operatori»

L'impianto dovrebbe sorgere a Capo Berta

Più informazioni su

Imperia. Polemiche sulla possibile installazione nello specchio acqueo di Capo Berta di un allevamento per l’itticoltura, arriva il chiarimento dell’amministrazione comunale. Dopo il question time del Guido Abbo, nel quale il consigliere e capogruppo di Imperia al Centro ha chiesto alla giunta Scajola di stoppare il progetto e la bagarre che ne è nata successivamente, con una nota ufficiale da palazzo civico spiegano.

«L’atto formale di concessione alla società Aquarius, per la realizzazione di 12 vasche, risale al 2008 e fu rilasciato a seguito del parere positivo di Regione Liguria, Agenzia del Demanio, Capitaneria di Porto, Istitituto Idrografico della Marina, Sovrintendenza archeologica della Liguria e Dipartimento Militare Marittimo dell’Alto Tirreno; nel 2017 il Comune di Imperia ha dato avvio alla procedura di decadenza della concessione per la mancata esecuzione dei lavori, che si fermò a seguito di una nota del Commissario Giudiziale e Liquidatore della società Aquarius, nel frattempo interessata da procedura di concordato preventivo; nel febbraio 2018 il Comune di Imperia ha autorizzato il sub ingresso nella concessione da parte della società Aqua, non esercitando l’opzione di diniego prevista dall’art. 30 del Regolamento del Codice della Navigazione; nell’aprile 2019 la società Aqua ha presentato una richiesta di riduzione del numero di vasche da 12 a 8, con parere favorevole da parte di Capitaneria di Porto e Regione Liguria – VIA. 

Detto questo, l’amministrazione comunale nulla ha deciso in merito, salvo ascoltare i proponenti. Il sindaco Claudio Scajola si farà promotore, già nei prossimi giorni, di un incontro aperto a tutti i soggetti coinvolti nell’espressione dei pareri, utile a una valutazione complessiva sul tema e alle conseguenti decisioni».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.