Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ecco “Passeur”, il libro che racconta le storie di uomini e donne al confine italo-francese di Ventimiglia foto

E' stato tradotto dal francese all’italiano da Luisa Sarlo

E’ stato da poco tradotto in italiano dal francese il libro “Passeur”, dello scrittore transalpino Raphaël Krafft, recentemente pubblicato dalla Keller Editore. Si tratta di un reportage su quello che è ed è stato il confine italo-francese di Ventimiglia, dal titolo che, inequivocabile, richiama una tipologia di personaggio tornata tristemente alla ribalta con gli ultimi flussi migratori che convergono nella zona intemelia.

«Nell’ascensione al Colle di Finestra ci sono il Novecento dell’Europa e le contraddizioni del nostro presente», scrive l’autore come prefazione alla sua opera. Autore che nell’autunno del 2015 era sul confine delle Alpi Marittime nella zona tra Ventimiglia e Mentone. Aveva poi raggiunto la costa ligure per realizzare un servizio sui migranti che, bloccati alla frontiera, speravano di riuscire a entrare clandestinamente in Francia – dove fare richiesta di asilo politico – o di proseguire il loro viaggio verso un altro Stato europeo.

Raphaël Krafft aveva incontrato migranti, volontari, gente comune, ex insegnanti e viaggiatori, così come uomini di Stato, di Chiesa ed ex vigili del fuoco ancora intenti nel loro compito di salvare vite umane. Aveva incontrato anche anche Satellite e Adeel arrivati in Italia dal Sudan. Con loro aveva deciso di attraversare la frontiera e di raccontare tutto in un reportage. Intraprendono così l’ascesa al Colle di Finestra lungo il sentiero che sale da San Giacomo di Entracque, in Italia, e scende nella valle Vésubie, in Francia.

«L’itinerario scelto ha un profondo valore simbolico: da quel valico sono transitate tantissime persone che fuggivano attraverso l’Europa in cerca di speranza – scrivono quelli della Keller editore nella presentazione dellibro che aggiungono – Su quelle pietre rese lisce dal passaggio di pellegrini, eserciti, mercanti, fuggitivi, perseguitati, Krafft – giornalista ed ex soldato – ci regala un reportage in cui racconto e testimonianza si mescolano a molti interrogativi, storie, alla memoria del Novecento e alle contraddizioni del nostro presente. Un testo pieno di umanità». Il libro “Passeur” è stato tradotto dal francese all’italiano da Luisa Sarlo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.