Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Classi in parrocchia a Ospedaletti, i fondi per le scuole non si vedono foto

Servirebbero 900 mila euro per mettere in sicurezza il plesso franato. Out anche lo stadio comunale

Ospedaletti. Sarà destino ma le classi medie dell’istituto Comprensivo Sanremo Ponente rischiano di rimanere per lungo tempo nell’antica sede delle aule parrocchiali. A tre mesi di distanza dalla frana che ha condannato all’inagibilità l’edificio di corso Marconi, ancora non si vedono i fondi che servirebbero per mettere in sicurezza la scuola comunale.

Se si può dar per scontato che gli 83 alunni coinvolti finiranno l’anno scolastico tra le mura della curia, è facile ipotizzare che anche a settembre la prima campanella possa essere scandita dal suono del campanile. In totale ci vorrebbero 900 mila euro per restituire il plesso che ospita anche le elementari e le materne cittadine alle famiglie. Una somma ingente per il bilancio di un piccolo Comune che ne aveva solo 133 mila disponibili per i primi interventi urgenti.

Stante questa la situazione, l’amministrazione Cimiotti dovrà discutere nei prossimi giorni dell’ipotesi peggiore, ovvero quella di fare i conti con l’assenza di stanziamenti da parte del governo. La prima opzione sul tavolo è il proseguimento delle lezioni nei locali dalla parrocchia, alla quale, ora, il Comune riconosce un semplice rimborso spese che potrebbe tramutarsi in un’indennità di occupazione se le cose non dovessero risolversi in tempi brevi come sembra. Una decisione che comunque dovrà essere condivisa con la dirigenza scolastica, più propensa a un trasferimento negli spazi dei vicini istituti scolastici.

Come se non bastasse, a essere minato dalla frana in questione c’è anche lo stadio comunale appena ristrutturato dalla precedente amministrazione. Gli Orange, neo-promossi in Eccellenza, dopo un anno passato per i campi di mezza provincia a causa dei lavori, si ritrovano con uno stadio nuovo di zecca ma che non può essere utilizzato per le partite ufficiali. Duplice grana per i giovani studenti e atleti della bella Ospedaletti che non sanno con certezza dove andranno a scuola o a giocarsi il campionato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.