Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la polizia locale festeggia San Sebastiano. Il bilancio di un anno di attività fotogallery

Il discorso del comandante Girgio Marenco

Ventimiglia. Sono in tutto 35.532 le violazioni al codice della strada accertate nel corso del 2019 dagli agenti di polizia locale a Ventimiglia. Di queste, 5154 sono state individuate grazie allo street control, 104 con il telelaser e 2989 dal varco della Zona a Traffico Limitato (Ztl) nel centro storico. 1242 i veicoli rimossi in dodici mesi per sosta abusiva. L’attività ha portato nelle casse comunali poco meno di 660mila euro.

Sono i dati dell’attività della polizia locale, resi noti stamani al Forte dell’Annunziata dal comandante Giorgio Marenco, che ha riunito i suoi agenti per celebrare, come di consuetudine, il patrono del corpo San Sebastiano. Dopo la santa messa, celebrata da don Marco, Marenco ha tenuto il suo discorso di fronte a colleghi in servizio e in pensione e autorità cittadine civili e militari.

“Il problema della sicurezza urbana è diventato negli ultimi anni una questione di grande rilevanza per i cittadini, trattata dalle Istituzioni ai più alti livelli con la produzione normativa ben nota a tutti noi – ha detto il comandante –
Non viene più identificata solo come la ricerca di una protezione contro il verificarsi di fatti violenti o di reati, ma come una vera e propria tutela del decoro delle città. La partecipazione e il coinvolgimento di istituzioni e cittadini consente di parlare di sicurezza non più come di una questione di polizia, ma come di un bene che è necessario produrre “insieme”, con la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti. In tale contesto si richiede a tutti gli organismi dello Stato centrale, dell’amministrazione locale e delle organizzazioni della società civile di partecipare in maniera responsabile alla costruzione di una città più sicura e decorosa ed affrontare efficacemente e in maniera coordinata i problemi connessi alla percezione di insicurezza”.

Marenco ha poi elencato “i servizi e i richiami che la città offre: come il settimanale mercato ambulante, l’articolato settore commerciale e le principali manifestazioni culturali e turistiche, tanto da contare punte giornaliere superiori alle 100.000 unità. Questi numeri richiedono un impegno sempre costante per garantire, in collaborazione con le altre Forze di Polizia, in sinergia con tutti i settori dell’Amministrazione Comunale la sicurezza urbana e l’ordinato vivere civile. Per gestire le esigenze emerse è significativa un’oculata programmazione dei servizi nei vari periodi dell’anno, con una gestione trasparente e condivisa dall’Amministrazione stessa: solo per citare qualche dato statistico si evidenzia, nel complesso, un calo delle sanzioni amministrative per violazioni di norme del vigente codice stradale ma con un incremento delle cifre introitate”.

Ma fare multe non è l’unico compito della polizia locale. Il comandante ha ricordato il grande impegno dei suoi uomini nella prevenzione dei reati. E non è tutto: “Con l’entrata in vigore del Patto territoriale sulla sicurezza predisposto dalla Prefettura di Imperia la Polizia Locale di Ventimiglia – ha aggiunto – E’ la forza di polizia cui, prevalentemente e prioritariamente, competono gli interventi e le rilevazioni degli incidenti stradali sul territorio cittadino, supportata dalle altre forze di polizia fuori dal nostro orario di lavoro. Nell’anno appena trascorso gli incidenti rilevati sono stati 103 di cui oltre 60 con feriti, con una tendenza in diminuzione rispetto agli anni scorsi. A tal proposito, richiamando le considerazioni iniziali, è importante sottolineare l’opera di prevenzione attuata sia dagli Agenti che dalle scelte strategiche dell’Amministrazione comunale; il rifacimento del manto stradale in molte arterie viarie, il potenziamento della segnaletica, soprattutto degli attraversamenti pedonali (42 solo nell’ultimo mese di dicembre), nonché i diversi interventi strutturali, hanno sicuramente contribuito al contenimento dell’incidentalità stradale”.

Un dato degno di nota è l’aumento dei ricorsi e una corrispondente diminuzione della percentuale di accoglimento, inferiore al 5 per cento: “Ciò scaturisce – ha spiegato Marenco – Da una maggiore qualità delle contestazioni e soprattutto dall’importante apporto del personale interno nella supervisione dei procedimenti ed alla maggiore cura nel dettaglio dei vari aspetti che richiedono alta specializzazione, come la delicata materia del contenzioso e dei ruoli”.

Controllo del territorio. “Come previsto nelle linee programmatiche di mandato del Sindaco, nella zona di Latte e nel centro storico è attivo il controllo di prossimità con l’utilizzo delle pattuglie appiedate che hanno svolto 48 servizi dallo scorso luglio.
Questo tipo di attività operativa ha permesso di concentrare l’attenzione su un crescente controllo del territorio, con la contestazione di violazioni a salvaguardia del decoro e della sicurezza urbana ma anche con la disponibilità del Personale, quale rappresentanza delle istituzioni sul territorio, a ricevere richieste o fornire indicazioni alla cittadinanza”.

Centrale operativa. “Supporto alle attività del Personale operante sul territorio è rappresentato dalla Centrale Operativa che permette il coordinamento degli Agenti sulle zone di intervento. I suoi Operatori hanno gestito, nel 2019, oltre 14.000 chiamate e una media giornaliera di oltre 50 utenti direttamente presso gli sportelli di via San Secondo. Il rinnovamento in corso dei locali della Centrale Operativa ha portato una maggiore efficienza nel controllo, tramite la videosorveglianza, delle vie cittadine con diversi casi risolti grazie all’ausilio delle moderne strumentazioni. Nel corso del presente anno è prevista l’istallazione di nuove telecamere di sicurezza e di sorveglianza per il monitoraggio del traffico all’ingresso della Città a levante e della passeggiata a mare e la sostituzione delle telecamere più obsolete o non funzionanti, soprattutto nel centro cittadino, in attesa di poter dare compiutamente seguito al programma dell’Amministrazione con la copertura anche dei giardini pubblici e degli altri luoghi pubblici ritenuti nevralgici”.

Decoro urbano e tutela dell’ambiente. “Pulizia, decoro e ordine sono elementi fondamentali per garantire un’adeguata qualità della vita ai cittadini e fornire un biglietto da visita ideale per la nostra città: un concetto che viene declinato dalla moderna Polizia Locale a 360 gradi con l’impegno costante dei nuclei specializzati e l’apporto determinante dei settori comunali naturalmente collegati. I controlli a tutela dell’ambiente, l’attività a contrasto delle discariche abusive, i controlli effettuati sul territorio, le rimozioni delle veicoli in stati di abbandono registrano incrementi dal 20 a oltre il 40 per cento, con 275 violazioni ambientali accertate e con contestazione di diversi illeciti anche in materia di rifiuti ed inquinamento acustico. Si deve evidenziare lo stretto collegamento con gli Uffici tecnici comunali, fondamentali per la loro attività di supporto tecnico nell’accertamento delle violazioni e ripristino delle condizioni di sicurezza, e gli operatori della ditta incaricata del servizio di igiene urbana ai quali sono stati richiesti oltre 1.000 interventi e che hanno permesso di accertare più di 197 violazioni al Regolamento Comunale e Ordinanze Sindacali in materia. Costanti sono stati i sopralluoghi edilizi, con il fondamentale supporto di ausiliari tecnici di polizia giudiziaria, che hanno permesso di accertato circa 100 violazioni edilizie e prevenire casi di violazioni a norme di tutela ambientale, con un impegno medio di 560 ore/unità”.

Decreto sicurezza. “La normativa introdotta dai “decreti sicurezza” e, da ultimo, la modifica apportata al Regolamento di polizia urbana nel luglio scorso ha permesso una più incisiva attività di contrasto all’accattonaggio ed alla presenza di clochard nelle zone centrali e di aggregazione sociale: circa 40 sono i soggetti identificati con oltre 150 sanzioni per violazioni al citato Regolamento e contestuale segnalazione ai sensi del “decreto sicurezza, di questi uno risultava privo del documento di soggiorno, 5 sono stati invitati a presentarsi alla Questura di Imperia per regolarizzare la loro posizione e altri due inviati ai rispettivi centri di accoglienza”.

Polizia giudiziaria. L’attività di polizia giudiziaria, a fronte di un impegno sempre costante, presenta una crescita con 156 persone deferite all’A.G. e 126 fascicoli trattati, complice anche la normativa sul cosiddetto “omicidio stradale”.

Commercio e tutela del consumatore. Maggiore impulso è stato dato anche ai controlli di polizia commerciale per la tutela del consumatore con circa 5.000 controlli e fascicoli sul commercio fisso e ambulante, incrementati di oltre il 20 per cento, che hanno comportato l’emissione di 262 sanzioni per violazioni ai Regolamenti comunali, con un incremento del 70%, e alla normativa sul commercio e 44 sequestri di cui 16 penali per abusivismo commerciale.

Educazione stradale. “Importantissima è stata l’attenzione verso l’educazione stradale, che ha visto gli operatori della Polizia Locale interagire con le maestre delle ultime classi delle scuole primarie di Roverino e portare la loro professionalità al servizio dei “cittadini di domani” con lezioni di legalità e educazione stradale”.

I ringraziamenti. “Tutto questo grazie alle donne ed agli uomini che quotidianamente s’impegnano per garantire la sicurezza urbana. Grazie al personale amministrativo che, da dietro le quinte, svolge un’opera indispensabile per garantire l’efficienza della “macchina amministrativa”. Un grazie particolare, al Vice Comandante, Comm.rio Villano cui, dallo scorso luglio, sono stati affidati maggiori e più importanti compiti nell’organizzazione del Corpo e che sovraintende a tutta la macchina operativa. Ringrazio ancora l’Amministrazione comunale per il supporto che ci ha dimostrato in queste prime mesi dal suo insediamento, il Signor Sindaco ed il Segretario Generale per la fiducia accordatami nelle scelte programmatiche di gestione del Corpo. Permettetemi infine un saluto e un ringraziamento alla Protezione civile comunale per l’importante attività svolta nelle emergenze, per l’assistenza alla popolazione in tutti gli eventi a maggior criticità, e per l’aiuto prestato in tante occasioni e che da quest’anno ho l’onore di dirigere ed ed al Consigliere Bevilacqua, delegato dal Sindaco, per il suo fondamentale supporto”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.