Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vendere casa: quando conviene? La soluzione di ImmoSanremo

Vendere l’immobile in cui si vive e utilizzare il ricavato per acquistarne un altro

Più informazioni su

Sanremo. Tramite le pagine di Riviera 24 oggi voglio rispondere a una domanda che mi viene posta molto spesso, praticamente ogni giorno: mi conviene vendere casa?

Premettendo che ogni situazione richiede un’indagine personalizzata e specifica che tenga conto di tutti i fattori in gioco (ubicazione, stato dell’immobile, valore di mercato, ecc.) è comunque possibile individuare dei parametri generali in grado di far tirare un sospiro di sollievo a chi è in procinto di prendere una decisione così impattante sulla sua vita. Ebbene sì: nella maggior parte dei casi, vendere casa è una decisione vincente, specialmente se si presenta almeno una delle situazioni che ho descritto qui sotto.

Ai clienti che si presentano negli uffici di ImmoSanremo suggerisco sempre di vendere senza pensarci due volte tutti gli immobili che sono stati acquistati prima del 2004, ovvero prima dell’impennata che ha portato e mantenuto i prezzi alle stelle per quasi un decennio. Anche se nel 2016 i valori di mercato sono poi crollati, essi non hanno più raggiunto valori bassi come quelli di inizio millennio. Quindi, chi decide di vendere questi immobili, va sul sicuro: è molto probabile che realizzerà una cifra maggiore a quella corrisposta a suo tempo. O al massimo uguale. In tal caso, però, non bisogna fare ragionamenti del tipo: “se chiudo in pari, a cosa mi è servito comprarla?” perché un guadagno c’è comunque: basta pensare a quanto si è risparmiato di affitto. Se non si vuole andare in perdita, però, è necessario correre ai ripari prima che i valori di mercato si riducano ulteriormente, specialmente se da tempo si sta accarezzando l’idea di trasferirsi in una nuova abitazione, o se ne ha la necessità.

A molti di noi è capitato di dover traslocare. I motivi possono essere molteplici: un lavoro in un’altra città, la nascita di un figlio, la decisione di sposarsi, la necessità pratica di vivere in una casa più grande, oppure più piccola, rispetto alla precedente. In questo caso, la soluzione che suggerisco a quasi tutti i miei clienti è di vendere l’immobile in cui vivono e utilizzare il ricavato per acquistarne un altro, più adatto alle loro nuove esigenze. In questo modo, si possono prendere due piccioni con una fava. Da un lato diventa infatti possibile realizzare quel cambio di residenza tanto desiderato, con un conseguente miglioramento delle proprie condizioni di vita. Dall’altro lato, si può acquistare un immobile di valore a una cifra nettamente inferiore rispetto a quella che si sarebbe spesa dieci anni fa per una casa con le medesime caratteristiche. Inoltre, l’immediata disponibilità di liquidi può ridurre, o evitare del tutto, la necessità di sottoscrivere un mutuo, il che rende questa soluzione ancora più conveniente.

Vendere casa a Sanremo: quando conviene?

A proposito di liquidità: se ne hai bisogno per portare avanti un progetto o un investimento, oppure per esigenze personali di qualunque natura esse siano, ti conviene vendere subito. Rimandare è inutile, considerando quanto costi mantenere un immobile di proprietà. Molto meglio liberarsi delle spese, e poter contare su una base economica più stabile. Certo, la locazione potrebbe essere una valida alternativa per garantirsi un’entrata costante, ma questa
avrebbe un’entità decisamente ridotta rispetto all’introito che si potrebbe ottenere mettendo in vendita l’immobile. È inoltre opportuno ricordare che, sebbene i valori degli immobili, come dicevo prima, non siano alle stelle, il numero di transazioni immobiliari è aumentato, dal 2016 a oggi. Sarà quindi possibile vendere con facilità, specialmente con il supporto di un professionista. E, soprattutto, si potrà vendere prima del futuro calo previsto dagli esperti. Un calo che non si sa con certezza se si verificherà o meno, ma che bisogna comunque tenere in considerazione quando le proprie condizioni economiche sono precarie, onde evitare che peggiorino per colpa di una sempre più diffusa tendenza a rimandare le decisioni importanti.

Non è solo il bisogno di liquidità, comunque, a far sì che un immobile sia un peso. A Sanremo, per esempio, ci sono circa diecimila immobili vuoti. Diecimila. Poiché i proprietari (che molto spesso li hanno ereditati) non li utilizzano ma non se la sentano di liberarsene, li tengono lì, nell’attesa che in futuro chissà, magari potranno servire. Invece, succhiano soldi e basta. Molti, per pigrizia, rinunciano anche alla possibilità di concederli in locazione, generando così un profondo buco nero nel sistema. Però, mantenere una casa nella quale non abita nessuno è assolutamente inutile. Sarebbe molto meglio venderlo e, con il denaro guadagnato, togliersi qualche sfizio. O, addirittura, realizzare un sogno. Non sarebbe male, vero?

Per concludere, dico un’ultima cosa: se possiedi un piccolo appartamento, magari arredato, che sarebbe perfetto come casa vacanze, è meglio metterlo in vendita adesso. Siamo a gennaio: molti turisti piemontesi e lombardi sanno che, acquistando un immobile in questo periodo, la prossima estate potranno abitarci. Se invece aspettassero, rischierebbero di perdere la stagione. L’imminente primavera potrebbe essere quindi un periodo d’oro per concludere la vendita. Non aspettate, e sarete pienamente soddisfatti!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.