Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia celebra la Giornata della Memoria con diverse iniziative

In programma presentazione di libri, proiezione di film documentario e lettura teatrale

Vallecrosia quest’anno celebra la Giornata della Memoria con diverse iniziative. Inizieranno sabato 25 gennaio alle 17 presso Casa Valdese, in via Col. Aprosio 251, con la presentazione del libro “Destinazione Ravensbruck, l’orrore e la bellezza nel lager delle donne” di Donatella Alfonso, Laura Amoretti, Raffaella Ranise. Introdurrà Giovanni Ranisio, presidente dell’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Imperia.

Domenica 26 gennaio alle 16 presso la Sala Polivalente comunale, in via C. Colombo, sul solettone sud, verrà invece presentato il libroI Fanti del 89° raccontano…” di Bernardino Veneziano. Nell’occasione del giorno della commemorazione della Ritirata di Russia (Battaglia di Nikolaevka 26 gennaio 1943) verrà presentata un’opera che narra di un reggimento di stanza a Ventimiglia inviato sul fronte del Don, investito e annientato, nel dicembre 1942, dall’offensiva dell’esercito sovietico.

Successivamente alle 17,15 verrà proiettato il film documentario “Il sergente nella neve” del regista Ermanno Olmi. E’ ispirato dal racconto di Mario Rigoni Stern. L’evento è a cura dell’Associazione Nazionale Alpini gruppo di Vallecrosia.

Lunedì 27 gennaio alle 10.30 presso la colonna nei Giardini di Via San Rocco, che ricorda il campo di raccolta per ebrei operativo a Vallecrosia tra il febbraio e l’agosto 1944, verrà deposta una corona e verrà commemorato il “Giorno della Memoria”, alla presenza del Prefetto della Provincia d’Imperia, delle autorità, delle scolaresche e delle Associazioni d’Arma. L’allocuzione sarà tenuta dalla scrittrice locale Paola Maccario. Durante la cerimonia sarà consegnata alla vedova di Bernardino Ferrero la medaglia d’onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti dal 1943 al 4945.

Infine alle 20,45, presso il salone parrocchiale in via San Rocco, andrà in scena la lettura teatrale ”O tutto o niente”, sette quadri sulla vita di Edith Stein, morta a Auschwitz il 9 agosto del 1942. I testi sono del professore del Liceo Aprosio di Ventimiglia, Nanni Perotto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.