Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Differenziata, cambi in vista a Sanremo. Tornano le campane del vetro

Prevista anche, per le sole utenze commerciali, l'introduzione di tre nuove isole informatizzate

Sanremo. Entreranno in vigore nei prossimi mesi del 2020 i primi correttivi al sistema di raccolta differenziata porta a porta e le novità riguarderanno, in particolare, le utenze commerciali: si parte dal ritorno delle campane del vetro in sostituzione dei bidoncini di colore blu di cui sono muniti attualmente ristoranti, supermercati e negozi. E non è tutto.

Ospedaletti - Loanesi, i goal

Nel progetto richiesto dalla giunta Biancheri alla società pubblica Amaie Energia, su istanza dall’assessore all’Ambiente Lucia Artusi, si troverà lo spazio per l’inserimento di tre nuove isole informatizzate, quei grossi cassonetti in cui, chi è abilitato a conferire, può farlo in qualsiasi orario passando per l’identificazione attraverso una tessera magnetica. Esse verranno posizionate in Corso Nazario Sauro, di fianco al Permare, dove già ne è presente una che serve le utenze domestiche, una seconda al Borgo e, una volta ultimato il restyling, un’altra sarà installata in piazza Borea. Tutte e tre le isole saranno utilizzabili esclusivamente dai commercianti che da tempo chiedono di essere agevolati con punti di raccolta più vicini alle attività e senza orari di conferimento prestabiliti.

Per quanto riguarda il vetro, il “ritorno al passato” è stato deciso sulla base dei dati che Amaie ha fornito all’amministrazione comunale e che, di fatto, vedono un azzeramento della materia valorizzata in fase di riciclo. In parole semplici il municipio nulla incassa, da quando è stato introdotto il nuovo sistema, dalla vendita della frazione differenziata, nonostante sul mercato sia quella dal valore maggiore. «Questo perché il vetro diventa appetibile – come spiega l’assessore Artusi – quando viene raccolto non frantumato. La caduta delle bottiglie dall’alto nelle campane aiuta a preservare l’integrità dei vuoti a rendere».

Nella vicina Riva Ligure, proprio per questo motivo, con l’arrivo di Amaie Energia nella gestione della raccolta dei rifiuti, in accordo con il Comune guidato dal sindaco Giuffra, è stato scelto di lasciare da principio le care vecchie campane del vetro.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.