Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Capodanno, Coldiretti: «In Liguria si brinda all’anno nuovo con vino e spumante locale»

I consumatori potranno scegliere tra le 8 Doc: il Vino Riviera Ligure di Ponente Doc, il Vino Rossese di Dolceacqua Doce il Vino Ormeasco di Pornassio Doc

Imperia. Mancano poche ore all’atteso cenone di San Silvestro, dove amici e parenti si riuniranno a casa o al ristorante per salutare l’anno nuovo con i menù liguri che traboccano di piatti tipici, quali ravioli al tocco, cotechino e lenticchie, pandolce genovese mentre, allo scoccare della mezzanotte, si brinderà con lo spumante locale, sempre più apprezzato a livello anche internazionale, e per gli amanti del buon vino, non mancherà un bicchiere di Schiacchetra’ delle Cinque Terre. E non solo tra le mura regionali cresce il consumo di bollicine, dal momento che, con un balzo del 9% nelle bottiglie esportate, lo spumante tricolore conquista le tavole nel mondo, dove per Natale e Capodanno 2019 sarà registrato il record storico di brindisi Made in Italy.

«Anche in occasione delle feste– affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato confederale Bruno Rivarossa – scegliere il vino Made in Liguria significa incentivare un settore di punta del nostro territorio, oltre a darci la certezza di avere in tavola un prodotto tracciabile e garantito, di ottima qualità. La vendemmia appena conclusa ha prodotto a livello regionale meno uve rispetto alla precedente, a causa dell’andamento climatico della primavera/estate 2019, ma nonostante questo la qualità si è confermata ottima garantendo al vino ligure di poter ulteriormente consolidare il proprio mercato sia a livello nazionale sia mondiale.

Il nostro vino è cresciuto scommettendo sulla sua identità, fatta di una tradizione millenaria che i nostri imprenditori custodiscono gelosamente, accompagnata da una gran voglia di sperimentazione che ogni anno porta a delle novità. La tradizione vitivinicola d’eccellenza in Liguria conta etichette particolarmente pregiate che bene accompagnano i piatti delle feste, i quali grazie alle numerose biodiversità presenti sul territorio, compongono un ricco menù a base di carne, verdure e pesce.

I consumatori tra le ben 8 DOC (DOC Cinque Terre e Cinque Terre Schiacchetrà, DOC Colli di Luni, DOC Colline di Levanto, Vino Golfo del Tigullio DOC, Vino Riviera Ligure di Ponente DOC, Vino Rossese di Dolceacqua DOC, Vino Val Polcedera DOC, Vino Ormeasco di Pornassio DOC) e 3 IGT (Vino Colline del Genovesato, IGT Vino Colline Savonesi, IGT Vino Golfo dei Poeti La Spezia IGT) che contraddistinguono il nostro vino, non hanno che l’imbarazzo della scelta. Infine per i brindisi benaugurali, anche nella nostre regione lo spumante si conferma come il prodotto immancabile, mentre per gli intenditori sarà l’occasione giusta per aprire una bottiglia di Sciacchetrà, vino pregiato prodotto nelle Cinque Terre simbolo dell’agricoltura eroica condotta dai cosiddetti Angeli Matti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.