Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sì al restyling del Porto Vecchio in consiglio comunale, l’intervento del gruppo Lega

La posizione del gruppo guidato da Daniele Ventimiglia da parte del consigliere Andrea Artioli

Sanremo. Approvazione del restyling del Porto Vecchio, la parola al gruppo Lega. Dopo il consiglio comunale di ieri che ha sancito il via libera dell’amministrazione Biancheri, i consiglieri Ventimiglia e Artioli puntualizzano la loro posizione.

«Il capogruppo Ventimiglia, attesa la delicatezza della pratica in trattazione, ha lasciato libertà a ogni consigliere del gruppo Lega di votare secondo le proprie sensibilità personali - spiega Artioli. Ha quindi sottolineato le criticità procedurali e realizzative dell’intervento sul Porto Vecchio evidenziando la necessità di adottare particolari cautele nelle operazioni di scavo in via Nino Bixio a salvaguardia dei condomìni presenti e per evitare ritardi sul cantiere, come occorso in occasione della realizzazione dello scolmatore.

Come consigliere – continua l’esponente del Carroccio – ha sottolineato come l’intervento ripristinerà il collegamento tra il porto e la città, come accaduto a Genova per il porto antico e il water front, chiedendo che con l’occasione si valuti anche il ripristino dei portici anticamente presenti sulla via Nino Bixio e di considerare una maggiore larghezza del tracciato sotterraneo per consentire all’occorrenza anche un transito a doppio senso. Ho sottolineato, poi, come la società di gestione dovrà avere sede in Sanremo privilegiando sul piano occupazionale i residenti, rimarcando l’importanza dell’iniziativa del privato in una tale operazione di così largo respiro chiedendo al contempo che la città si renda più ricettiva di fronte agli investitori di modo che altri possano aggiungersene, dovendosi procedere anche alla riqualificazione di altri parti della città, a partire dalla piazza Eroi Sanremesi, completando le linee di sviluppo urbano già preconizzate da Pietro Agosti e toccando anche le parti più densamente popolate della città. In un’ottica costruttiva il gruppo non ha espresso voto contrario ma ha preferito l’astensione.

In relazione invece all’esame delle linee di mandato dell’amministrazione il consigliere Ventimiglia ha lamentato la mancanza di interventi sulle periferie e sul quartiere del Borgo e di Via Galilei mentre il consigliere Artioli le ha criticate, non per quanto in esse contenuto ma per quanto invece le stesse non esprimono. Ha quindi chiesto che il sindaco intervenga con maggior coraggio ponendo al centro dell’azione il ruolo della città di Sanremo in ambito provinciale, essendo stata sovente penalizzata, avviando l’iter per la rivisitazione della geografia amministrativa per far attribuire anche a Sanremo, assieme e Imperia, lo status di capoluogo, da ciò derivando l’obbligo di presenza sul territorio degli uffici periferici delle amministrazioni, quali INPS, Tribunale e Uffici del Ministero degli Interni, oltre alla possibilità di accesso, finora preclusa, a finanziamenti dedicati».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.