Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Qualità della vita, la provincia di Imperia scala la classifica ma rimane la peggiore del nord Italia

Stilata da Italia Oggi con l’Università La Sapienza di Roma in collaborazione con Cattolica Assicurazioni per l’anno 2019.

Più informazioni su

Imperia. Grande balzo in avanti della provincia di Imperia nella classifica sulla qualità della vita stilata da Italia Oggi con l’Università La Sapienza di Roma in collaborazione con Cattolica Assicurazioni per l’anno 2019. Passa dal 104° posto del 2018 al 78° posto di quest’anno con 412,58 punti, ma rimane pur sempre la peggiore provincia del nord Italia.

L’indagine, giunta alla ventunesima edizione, ha sempre tenuto conto di ben nove elementi: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita e conta su 21 sotto dimensioni e 84 indicatori di base.

Rispetto alle precedenti edizioni, l’edizione di quest’anno “si è rifatta il look, per rimanere al passo con i cambiamenti economici e sociali e per individuare nuove chiavi di lettura sulla qualità della vita non solo in termini di contrapposizione nord-sud, ma anche di analisi ‘trasversale’ dei fenomeni che interessano le grandi e piccole province italiane, molto diverse fra loro. Nell’edizione 2019, sono state incluse informazioni statistiche più dettagliate sul tenore di vita; la dimensione servizi finanziari e scolastici è stata sostituita da quella ‘istruzione, formazione e capitale umano’. Sono stati individuati nuovi ‘cluster’ di analisi che hanno dato vita a cinque raggruppamenti di province omogenei in cui è possibile riscontrare caratteristiche simili. Non una Italia, dunque, e nemmeno due, ma ben cinque”.

Secondo lo studio, nel 2019 la qualità della vita in Italia è “complessivamente migliorata. Oggi sono 65 su 107 le province italiane in cui la qualità di vita è buona o accettabile: un dato che risulta il migliore degli ultimi cinque anni. Nel 2015, infatti, le province in cui ‘si vive bene’ erano 53 su 110, nel 2016 e 2017 erano diventate 56 su 110, nel 2018 avevano raggiunto quota 59 su 110. Un’evoluzione costante, insomma, malgrado il contesto economico non semplice”.

Al vertice del ranking c’è la provincia di Trento, che nel 2018 era al secondo posto. Lo scorso anno la stessa posizione era occupata dall’altra provincia trentina di Bolzano. Seguono la provincia di Porderone in seconda piazza e la provincia di Sondrio al terzo posto.

Per quanto riguarda le altre province liguri, La Spezia è sempre la “prima delle quattro” con il 48^ posto e 616,55 punti. Nonostante la vittoria del derby regionale, per la provincia all’estremo levante il saldo è di nove posizioni perse: lo scorso anno, infatti, era al 39^ posto. Savona occupa la colonna di sinistra ed è al 55^ posto con 576,43 punti: come nel caso della Superba si tratta di un balzo in alto in classifica, visto che la provincia era lo scorso anno al 72^ posto.

ARTICOLO TRATTO DA GENOVA24

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.