Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Sanremese corsara a Chieri rimane in vetta. E domenica al Comunale c’è il big match con il Prato

I matuziani vincono 3 a2

Più informazioni su

Chieri. Ad un mese di distanza dalla gara di Coppa Italia, Chieri e Sanremese si ritrovano di fronte. Tira aria di altissima classifica al “De Paoli”. I biancoazzurri si presentano forti del primo posto in classifica e con un’unica assenza, quella di Pici, impegnato in Belgio con la Nazionale albanese Under 19. Mister Ascoli sconta la seconda giornata di squalifica ed è in tribuna, al suo posto in panchina c’è il vice Roberto Correale. Morgia, invece, recupera Mosagna dopo la squalifica per il cartellino rosso rimediato con il Casale. Ancora indisponibile Bruni, out per una distorsione, mentre Cecchi, che ha accusato un problema al ginocchio in settimana durante gli allenamenti, non viene convocato per precauzione. I piemontesi, a quota 16 in classifica, sono reduci da due stop consecutivi, e hanno una gran voglia di rivalsa.

Dopo una prima fase di studio il primo tiro verso la porta lo scaglia al 9’ dal limite Yeboah, Caruso blocca senza problemi. La Sanremese risponde al 15’ con una punizione dalla destra di Scalzi, Bertoglio esce e fa sua la sfera in due tempi. Due minuti dopo Caruso è costretto ad alzare in angolo un tiro cross velenoso dalla destra di Campagna. Le squadre si studiano, ma al primo affondo serio la Sanremese passa: al 19’, su un lancio di Maggi dalle retrovie, Bertoglio esce male a metà campo, Demontis lo supera e deposita in rete nella porta sguarnita. Il vantaggio degli ospiti scuote i padroni di casa. Passano 120 secondi e il Chieri pareggia: Campagna lavora un bel pallone dalla destra, Sbordone pesca il jolly dal limite con un destro chirurgico che si infila nell’angolino, nulla da fare stavolta per Caruso. Chieri-Sanremese 1-1.

La gara nella fase centrale del primo tempo si spegne e si accende a sprazzi. Al 37’, sfruttando un’incomprensione tra Maggi e Bregliano sulla destra, Melendri va via, entra in area, ma la conclusione a botta sicura dell’attaccante davanti a Caruso viene rimpallata in angolo da un intervento eroico in scivolata di Gagliardini. Che occasione per il Chieri! Al 43’ in contropiede bello scambio di prima tra Melendri e Sbordone, il numero undici azzurro si invola verso la porta, ma la sua conclusione si perde sul fondo non di molto. È l’ultima emozione dei primi quarantacinque minuti. Le due squadre vanno al riposo sull’1-1.

Ad inizio ripresa Massimo Morgia opera subito un cambio: un opaco Yeboah resta negli spogliatoi, al suo posto entra Bragadin. Al 47’ il Chieri guadagna una punizione pericolosa al limite dell’area. Sulla palla va Pautassi, ma la sua conclusione termina alta sulla traversa. Al 51’ Della Valle penetra centralmente, Melendri di sponda da sinistra trova tutto solo in area l’inserimento di Pautassi che calcia fuori da buona posizione. Un minuto dopo Melendri contrastato da Bregliano termina a terra in area e chiede il rigore, l’arbitro Tesi di Lucca lascia correre. Nel momento migliore del Chieri, al 54’, la Sanremese colpisce per la seconda volta: Likaxhiu trova un destro capolavoro dal limite che non lascia scampo a Bertoglio. Chieri – Sanremese 1-2.

Morgia prova a scuotere i suoi e getta nella mischia Varano al posto di Della Valle. La Sanremese, cinica e concreta come non mai, al 61’ arrotonda ulteriormente il punteggio. Il Chieri perde palla nella metà campo dei matuziani, dalle retrovie Demontis fa partire un rapido capovolgimento di fronte, Scalzi supera tutta la linea difensiva in velocità, dribbla Bertoglio e lo fa secco per la terza volta. Due minuti dopo l’attaccante, all’ottavo centro in campionato, viene richiamato in panchina; al suo posto entra Fenati per rinforzare il centrocampo.

Sul 3-1 per la Sanremese la partita perde d’intensità. I matuziani controllano agevolmente le iniziative dei padroni di casa che non riescono più a rendersi incisivi. Nel finale c’è spazio anche per Lo Bosco che rileva un sempre generoso Colombi. All’87’, sull’unica ingenuità della retroguardia ligure, il Chieri riesce solo ad accorciare le distanze con Bragadin: il numero 17 si incunea in mezzo ai due centrali della Sanremese e batte Caruso. Chieri-Sanremese 2-3.

Al 91’, su assist di Likaxhiu, Spinosa avrebbe l’occasione per chiudere definitivamente il match, ma calcia sul portiere in disperata uscita. Al 93’ viene espulso Benedetto del Chieri per proteste. Nonostante gli ultimi assalti del Chieri, il punteggio non cambia più. Finisce 3-2 per la Sanremese, un risultato importantissimo che consente ai biancoazzurri di rimanere in vetta alla classifica, anche se in coabitazione con Caronnese e Prato. E domenica al Comunale, in uno scontro diretto che promette scintille, arriva proprio il Prato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.