Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, la storia di Wanda e Rosita due chihuahua molto malate adottate per amore da Federica e Paolo fotogallery

Una raccolta fondi per le delicate e costose cure

Imperia. Non potranno mai, forse, correre, né giocare come tutti gli altri cani sani, pur sforzandosi con tutte le loro forze di farlo, ma Rosita e Wanda, due simpatiche chihuahua,  hanno trovato a Imperia una famiglia che li accudisce e li cura con un amore straordinario. In particolare Wanda che ha anche tutte e quattro le zampe lussate e malformate non potrà mai realizzare questo sogno, ma non le manca ma voglia di vivere.

Rosita è arrivata nel capoluogo già affetta da idrocefalo da Palermo e soffre di crisi epilettiche, mentre Wanda, 9 mesi, è nata prematura in Veneto con una malformazione a una vertebra che va sotto il nome di malformazione del dente dell’atlante epistrofeo che le causa tanta problemi.

I loro destini si sono incrociati e si sono ritrovate sotto lo stesso tetto, sulle alture di Oneglia grazie a Federica, 28 anni, commessa in un negozio per animali e al fidanzato Paolo, 29 anni, operaio, in compagnia di altri tre cani di grossa taglia, e 4 micioni, pure loro adottati, e una gazza.

Wanda, l’ultima arrivata, ha molti problemi di salute collegati alla patologia principale, (un probabile idrocefalo ed un probabile megaesofago, sabbia nei reni, crisi ipoglicemiche e convulsioni), fa fatica a respirare, patisce di convulsioni e di difficoltà di termoregolazione.

Insomma, tutte e due ha bisogno di essere accudita 24 ore su 24 in un ambiente protetto, in modo che non si faccia male,

Federica e Paolo si sono dotati di tutto: dal tappeto, alle protezioni morbide affinché muovendosi non si facciano male, a collari e carrellini progettati e realizzati appositamente per loro.

«Entrambe-spiega Federicahanno una gran voglia di vivere che ci trasmettono.  In particolare Wanda deve seguire un programma di fisioterapia e sostenere frequenti visite in cliniche specializzate a Genova e a Torino. Presto inizierà anche sedute di agopuntura. Ma lei è felice  gioca e corre come riesce. Ovviamente, da quando loro sono entrate in casa la nostra vita è cambiata. Abbiamo dovuto anche installare le telecamere per poterle monitorare quando entrambi siamo fuori per lavoro».

Per la piccola si è aperta la possibilità  di essere operata in una clinica romana presso il centro diretto un neurologo veterinario, il dottor Daniele Corlazzoli ma non si sa se sarà in grado di affrontare l’anestesia.

Per poter finanziare le cure della cagnolina Federica ha aperto anche una pagina Facebook “Una zampa per Wanda” con lo scopo di raccogliere fondi.

«Le cure sono molto costose, già abbiamo i conti da saldare con le cliniche. Vediamo se attraverso il tam – tam dei social riusciamo a raccogliere abbastanza fondi per aiutarci. Ci sono persone che ci stanno dando una mano anche altre che ci hanno voltato le spalle», conclude con un po’ di amarezza Federica.

 

 

 

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.