Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, la Corte dei Conti approva il Piano di riequilibrio del bilancio foto

Il sindaco Scajola: «Evitato il dissesto e il conseguente commissariamento del Comune»

Imperia. Approvato il Piano di riequilibrio del bilancio, altrimenti il Comune sarebbe stato commissariato.

riviera24 - Piano di riequilibrio

«Mi sono recato diverse volte a Roma al ministero dell’Interno con la macchina del Comune. Dopo 5 mesi la Corte dei Conti ha approvato il Piano di riequilibrio – dichiara il sindaco Claudio Scajola – Se non fosse stato approvato ci sarebbe stato il dissesto e sarebbe arrivato il Commissario prefettizio. In 258 giorni, mai così celeri, 10 milioni di disavanzo tenuti nei cassetti. Totale 18 milioni di debito, l’obiettivo è quello di riuscire a ridurre la tassazione comunale».

«L’aspetto però positivo è quello che oggi il Comune con questo piano diventa un comune normale e quindi può svolgere la sua attività appieno – continua il primo cittadino – La cosa importante è che, avendo dichiarato e richiesto noi questa procedura straordinaria del riequilibro, abbiamo fatto ordine in casa, abbiamo tirato fuori l’evasione che era altissima in questa città, abbiamo diversi sistemi operativi, abbiamo riorganizzato la macchina comunale, abbiamo dimezzato le spese legali e abbiamo transato un’enormità di cause. Nel frattempo abbiamo ottenuto molti stanziamenti per oltre 70 milioni di euro. Siamo riusciti a reperire risorse esterne per rilanciare una città che ha bisogno di crescere per dare lavoro ai nostri giovani».

L’annuncio è avvenuto in Sala Giunta di Palazzo Civico. Presente anche l’assessore al Bilancio Fabrizia Giribaldi che ha sottolineato: «Questa collaborazione è stata possibile tirando fuori dai cassetti tutti i debiti fuori bilancio che non erano mai stati contabilizzati e quantificando quanto era la complessiva posizione da ripagare. E’ stata perciò riorganizzata tutta la macchina comunale che ha ottenuto così maggiori entrate e ha riorganizzato le spese spendendo meno per tutti i servizi».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.