Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, pronta la bozza di convenzione Comune-Lagorio per l’ex tribunale

Tra le clausole dell'accordo sparisce la progettazione della rotonda

Sanremo. La bozza di convenzione tra Comune e la Piemmedue Srl per la trasformazione dell’ex palazzo di giustizia in alloggi protetti di lusso è pronta. Lo schema con il quale l’amministrazione comunale è andata a definire, in accordo con l’imprenditore Walter Lagorio (rappresentante e proprietario della società), le condizioni contrattuali che precedono il rilascio del permesso di costruire, sono state messe nero su bianco e approvate dalla giunta Biancheri.

A Palazzo Bellevue, in cambio della possibilità (più che concreta visto che i lavori di demolizione procedono senza intoppi) di poter costruire, nella sede dell’ex tribunale, una sorta di cittadella della salute per anziani, saranno riconosciuti, oltre agli oneri di costruzione, alcune opere a scomputo degli stessi e un contributo straordinario di 25 mila euro.

Si prevede la sistemazione delle aree a verde pubblico che si trovano intorno all’edificio di via Anselmi, la risistemazione del piazzale di accesso ai giardini Nobel e al cortile delle scuole Pascoli, la riparazione del cancello di accesso ai giardini e la realizzazione del passaggio a lato per i pedoni.

In termini di servizi a favore della comunità, la Piemmedue Srl, così come il futuro gestore degli alloggi protetti – la multinazionale francese Korian – si impegnano a occuparsi della manutenzione ordinaria e straordinaria per 18 anni delle aree pertinenziali.

Le superfici che il privato avrebbe dovuto cedere al Comune ma che, visto gli spazi contingentati, non potranno evidentemente essere ricavate, saranno monetizzate per un importo di 561 mila euro. Lo stesso varrà per i parcheggi: al posto dei 43 che sarebbero dovuti essere realizzati, la Piemmedue riconoscerà 282 mila euro a Palazzo Bellevue.

Unico imprevisto dell’accordo è la venuta meno della progettazione della rotonda all’incrocio tra via Anselmi e l’Aurelia, per la quale la proprietà aveva offerto la sua disponibilità a inserirla nella bozza di convenzione, assumendosene gli oneri. A quanto pare l’opera sarà realizzata dal Comune che nei meandri dell’ufficio tecnico ha riscoperto un progetto già pronto.

L’ex tribunale di via Anselmi è stato acquistato nel 2017, in un momento molto difficile per la prima amministrazione Biancheri alle prese con l’allora patto di stabilità. Nel 2018, la società di Lagorio ha stipulato un contratto di gestione con la Korian che andrà a offrire, ai fortunati inquilini, tutte le comodità che spettano alle persone della terza età.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.