Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diano Marina, picchiano e provano a rubare l’arma al vigilantes. Due teenager a processo per tentata rapina aggravata

Domani in tribunale a Imperia di fronte al collegio giudicante

Imperia. Si tiene domani giovedì 24 ottobre, in tribunale, la prima udienza di fronte al collegio giudicante del processo per tentata rapina aggravata in concorso e lesioni a carico di Mattia Castelein, 19 anni di San Bartolomeo al Mare e Giovanni Gagliotti, 20 anni, di Diano Castello .

La notte tra venerdì 18 e sabato 19 ottobre scorsi, verso le 2, avevano minacciato e aggredito una guarda giurata, mentre si trovava al lavoro in via Milano, a Diano Marina, e poi si sono scagliati contro gli agenti. Dopo la convalida dell’arresto, da parte dell’autorità giudiziaria, i due giovani si trovano ora agli arresti domiciliari.

I fatti. E’ notte fonda quando un uomo, dipendente di una società di vigilanza privata parcheggi la propria auto di servizio in via Milano per controllare un negozio. Qui viene avvicinato da tre giovani che si aggiravano per la via in evidente stato di alterazione. Due dei tre ragazzi, Castelein e Gagliotti, iniziano a insultare e minacciare la guardia giurata. Ma la situazione degenera nel momento in cui il vigilante, trovandosi in difficoltà, prende il telefono per chiedere aiuto alla Sala Operativa. Uno dei due aggressori, infatti, lo minaccia: «Se chiami ti riempio di botte». Mentre lo dice, tenta invano di sottrargli il telefono spingendolo, strattonandolo e infine colpendolo con un pugno al volto. Interviene anche il secondo giovane: cerca di prendere la pistola alla guardia giurata, afferrando il calcio dell’arma contenuta nella fondina. La guardia si difende, opponendo resistenza, e alla fine decide di utilizzare lo spray al peperoncino contro i due aggressori, che mollano la presa e scappano. In quel momento, però, sul posto arriva la volante della polizia: gli agenti inseguono i due giovani. Poi l’arresto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.