Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, gli eventi dell’Asl 1 Imperiese

La conoscenza dei potenziali rischi associati alle cure sanitarie, rappresenta un importante strumento di prevenzione

Genova. Sicurezza dei pazienti significa ridurre al minimo gli eventi avversi, comunemente chiamati “errori”, ovvero quegli eventi, inattesi, non intenzionali e indesiderabili, correlati al processo assistenziale che si svolge dentro o fuori l’ospedale, che possono comportare un danno, più o meno grave, ai pazienti. Questi eventi esistono ovunque, anche nelle migliori realtà.

La conoscenza dei potenziali rischi associati alle cure sanitarie, rappresenta un importante strumento di prevenzione: per questo motivo Alisa, con il supporto della Commissione di coordinamento per il rischio clinico di Regione Liguria, in occasione della Prima giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, istituita a partire dal 2019 il 17 settembre di ogni anno, intende promuovere la consapevolezza e il coinvolgimento di cittadini e pazienti su alcuni temi di interesse: prevenzione degli errori di identificazione del paziente, sicurezza in terapia farmacologica, prevenzione delle cadute a domicilio e in ospedale, prevenzione delle lesioni da decubito.

Ci sono consigli semplici e pratici che, oltre a migliorare sempre di più le cure e la qualità dei servizi offerti, possono ridurre i rischi correlati all’assistenza: ad esempio, indossare sempre, se richiesto, il braccialetto identificativo, non dimenticare la tessera sanitaria e un documento d’identità quando si accede a una prestazione, portare con sé, quando ci si reca ospedale o in ambulatorio, la propria “storia” sanitaria (esami, referti ecc.), conoscere la propria terapia farmacologica.

In Liguria, nel 2018, su un totale di 654 eventi avversi, il 13% è riferibile all’identificazione del paziente, il 10% a somministrazione di terapia farmacologica, il 4% a lesioni da pressione; le cadute hanno rappresentato invece il 2% del totale dei ricoveri in regime ordinario.

Questi dati non sono da intendersi come riferiti a una gestione non ottimale delle attività legate alla sicurezza delle cure, quanto piuttosto a una maggiore sensibilità e cultura delle Aziende che prestano particolare attenzione agli eventi avversi, nella consapevolezza che l’errore rappresenta un momento di riflessione comune per ricercarne le cause e porre in essere tutti gli interventi correttivi necessari perché tale evento non si ripeta.

«Tutti gli operatori sanitari possono sbagliare, anche i più competenti – sottolinea la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale – perché gli errori dei professionisti della sanità hanno le stesse basi cognitive degli errori comuni che si verificano nella vita quotidiana. Regione Liguria è impegnata da anni per promuovere la sicurezza delle cure al fine di prevenire, mitigare ed evitare tutti i potenziali eventi che possono verificarsi nei percorsi di assistenza. La consapevolezza, anche da parte del paziente, dei rischi associati alle cure sanitarie, costituisce un tassello fondamentale in grado di prevenire un danno correlato all’assistenza. Per questo motivo, vogliamo informare i cittadini affinché sappiano adottare dei semplici ma importanti comportamenti, come ad esempio, indossare sempre, se richiesto, il braccialetto identificativo o conoscere la propria terapia farmacologica. Migliorando il rapporto di fiducia tra pazienti e operatori – conclude Viale – possiamo ridurre in modo efficace i rischi correlati all’assistenza».

TUTTI GLI EVENTI IN LIGURIA

Il 17 settembre, in occasione della Prima giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, alcune Aziende ospedaliere e Ospedali della Liguria, promuoveranno delle iniziative dedicate:

E.O.O.GALLIERA

L’Ospedale Galliera, per informare e sensibilizzare i cittadini, ha previsto un evento dedicato, a ingresso libero, che si terrà il 17 settembre 2019, alle ore 15, presso il Salone dei congressi dell’Ospedale Galliera.

Per partecipare scrivere a inviti@galliera.it o chiamare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico 010 563 2090 dalle ore 8 alle ore 15.

ISTITUTO GIANNINA GASLINI

In occasione della Prima giornata nazionale per la sicurezza delle cure, l’Istituto lancerà il Premio Qualità Gaslini 2019, finalizzato allo sviluppo di progetti atti a sostenere il miglioramento continuo della qualità delle cure, la sicurezza dei pazienti e degli operatori nonché percorsi di miglioramento organizzativo.

OSPEDALE EVANGELICO

Nella giornata di martedì 17 settembre 2019, dalle 10 alle 12, presso entrambe le Aule multimediali della sede di Castelletto e del presidio di Voltri, è previsto un incontro aperto alla cittadinanza dove i professionisti sanitari illustreranno le azioni che sono state messe in atto per la sicurezza dei pazienti e con l’occasione, verranno proiettati filmati dedicati.

ASL 1

Saranno attivi due sportelli informativi presso i Distretti Sanitari di Imperia (Palasalute Via Acquarone, 9) e di Sanremo (Palafiori, corso Garibaldi, 1), dove il personale sanitario specializzato sarà a disposizione della cittadinanza per fornire informazioni, anche attraverso la distribuzione di materiale informativo appositamente realizzato (lesioni da contatto, prevenzione cadute, corretta identificazione paziente, uso corretto dei farmaci).

In occasione del Festival della Salute, che si terrà a Sanremo dal 18 al 22 novembre prossimo, è prevista inoltre un’area espositiva completamente dedicata al tema della sicurezza delle cure.

ASL 2

Il 17 settembre 2019, presso la sede della libreria Feltrinelli, Via Astengo 1, Savona, a partire dalle 17.30, si terrà un evento dedicato alle lesioni da pressione, comunemente note come lesioni da decubito. All’esterno della libreria verrà allestito uno stand per la dimostrazione pratica di come effettuare medicazioni semplici, a cura delle infermiere dell’ambulatorio di Ulcere Difficili S.S.D. Dermatologia, Ospedale S. Paolo di Savona.

ASL 3

Asl3 aderisce con l’allestimento di punti informativi nelle sedi distrettuali e presso l’ospedale Villa Scassi dove, Responsabili Infermieristici e Referenti del Rischio clinico aziendale, saranno a disposizione dei cittadini con iniziative di comunicazione e sensibilizzazione riguardo a temi quali la corretta identificazione del paziente, la sicurezza della terapia farmacologica, la prevenzione delle cadute, la prevenzione delle lesioni da pressione.

Di seguito l’elenco delle sedi distrettuali predisposte da Asl3 con orario dalle 8.30 alle 10.30:

· Dss8 – Pegli – atrio del Palazzo della Salute Martinez, via Pegli 41;

· Dss9 – Sampierdarena – atrio del Palazzo della Salute Fiumara, via Operai 80;

· Dss10 – Bolzaneto – atrio del Poliambulatorio, via Bonghi 6;

· Dss11 – Centro – atrio del Poliambulatorio, via Assarotti 35;

· Dss12 – Struppa – atrio del Palazzo della Salute Doria, via Struppa 150;

· Dss13 – Recco – atrio dell’Ex Ospedale, via Bianchi 1.

Presso l’Ospedale Villa Scassi, il punto informativo sarà disponibile dalle 13.00 alle 15.00 nell’atrio del Padiglione 9.

ASL 4

L’ospedale di Lavagna, dalle 12 alle 15, metterà a disposizione dei cittadini presso l’atrio dell’ospedale, uno stand informativo per fornire informazioni e consigli utili.

ASL 5

Il 19 settembre dalle ore 14 alle ore 18, presso la Sala Dante di Via Ugo Bassi alla Spezia, si terrà un convegno riservato agli operatori sanitari per affrontare il tema della sicurezza dei pazienti, valorizzando nel contempo, il ruolo e la responsabilità di tutte le figure professionali che operano in sanità.

Sono inoltre previsti degli stand divulgativi: il 16 settembre dalle 9.30 alle 13.30 presso l’Ospedale Sant’Andrea (atrio) e il 18 settembre, dalle 10 alle 14, presso l’Ospedale San Bartolomeo (atrio).

La locandina: A3_cureSicure

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.