Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Legambiente Liguria, mobilitazione di cittadini e studenti a Pompeiana per la campagna “Puliamo il mondo”

Sono intervenuti presso il sito di interesse comunitario di Praugrande

Imperia. Materassi, televisioni, comodini, divani, passeggini, quadri e poi plastica e mozziconi di sigarette è il ricco bottino recuperato da cittadini, studenti e volontari che hanno partecipato durante il fine settimana a “Puliamo il mondo” la storica campagna di Legambiente arrivata quest’anno alla ventisettesima edizione.

«È stato un grande week end di mobilitazione per l’ambiente in tutta Italia e anche nella nostra regione – racconta Santo Grammatico presidente di Legambiente Liguria – e forse complice l’effetto Greta abbiamo visto anche un’altissima partecipazione di giovani».

Gli studenti di scuole primarie e secondarie e superiori sono stati i principali attori di questa due giorni di pulizie: ad Albenga hanno raccolto rifiuti e ritinteggiato graffiti nel parco “Reduci di Russia”, a Noli sono stati impegnati a pulire la zona sportiva e l’isola ecologica di Ronco Scrivia; a Villanova d’Albenga hanno pulito strade, rivi e sentieri, così come a Davagna, Lerici e Castelnuovo Magra.

In provincia di Imperia, il Circolo di Legambiente Valle Argentina e l’Associazione Prugrande, con il Patrocinio del Comune di Pompeiana, sono intervenuti presso il sito di interesse comunitario di Praugrande dove sono presenti habitat prioritari, specie floristiche (orchidee mediterranee) e faunistiche protette dalla normativa, luogo che rappresenta una delle aree italiane più idonee alla conservazione della lucertola ocellata. Lungo la strada che attraversa il sito e nel sono stati raccolti, in poco meno di due ore, dai volontari e dalle volontarie presenti due sacchi grandi di plastica e lattine, uno di materiali indifferenziato, uno di vetro e tra i rifiuti raccolti nel bosco, un vecchio televisore, un comodino in legno ed un divano.

«Non possiamo che essere soddisfatti per la sensibilità che continua a crescere rispetto ai temi ambientali ma è necessario tenere alta l’attenzione – conclude Grammatico – oggi si è aperta la settimana dedicata al clima con il vertice all’Onu, che si concluderà venerdì prossimo quando anche Legambiente scenderà in piazza insieme ai giovani di Fridays for Future per chiedere ai grandi della terra azioni concrete».

Causa maltempo, non tutti gli impegni programmati si sono svolti ma nelle prossime settimane continueranno gli appuntamenti nei comuni che hanno aderito a Puliamo il mondo. Tutte le info su www.puliamoilmondo.it.

Cos’è Puliamo il mondo. Arrivata in Italia nel 1993 grazie a Legambiente, Puliamo il Mondo è l’appuntamento italiano di Clean Up The World, il più grande evento internazionale di volontariato ambientale, nato a Sydney nel 1989, che coinvolge ogni anno oltre 35 milioni di persone in circa 120 Paesi. L’iniziativa è patrocinata dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di UPI, di Federparchi e di Unep; ed è stata organizzata in collaborazione con la Commissione europea che ha partecipato all’appuntamento romano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.