Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dagli States rientra nella sua Sanremo il manager di casinò Simone Ricci. Sarà lui a rilanciare la casa da gioco municipale?

Ha lasciato da poco Las Vegas dove ricopriva l'incarico di direttore degli eventi e delle sponsorizzazioni del Caesars entertainnment

Sanremo. Ha lasciato da poco uno dei ruoli più prestigiosi al mondo del settore giochi, il direttore degli eventi e delle sponsorizzazioni del Caesars entertainnment (una delle più grandi catene di hotel e casinò) e del brand Wsop.com, per rientrare nella sua Sanremo dove ad attenderlo ci sarebbe l’incarico di direttore generale, o direttore dell’area giochi e rilancio, del Casinò Municipale.

Simone Ricci, classe 1980, laureato in business e management con un master alla Bocconi e al Metropolita College di New York, tra gli italiani (e i sanremesi) più influenti nel campo dell’azzardo, è in pole position per andare a ricoprire una posizione di prestigio all’interno della più importante azienda della provincia di Imperia.

Secondo le prime indiscrezioni, il manager, proveniente da Las Vegas, avrebbe risposto al bando lanciato dal precedente consiglio di amministrazione guidato dal presidente Massimo Calvi e “rinnovato” dal management post elezioni comunali che ha visto l’avvocato Adriano Battistotti porsi al vertice del nuovo Cda della casa da gioco.

Ricci, che ha già sostenuto un colloquio con la Huge International a Milano – società cacciatrice di teste (“head hunter”) – godrebbe del beneplacito dell’amministrazione Biancheri, la quale porterebbe dentro il Casinò una competenza di livello internazionale valorizzando una risorsa proveniente dal territorio. L’accordo, tuttavia, è ancora lontano dall’essere certo. Il giovane matuziano si starebbe guardando intorno ed è possibile che possa “passare la mano” di Sanremo per approdare in un’altra località europea.

Non è ancora chiaro se per lui, nel caso, ci sarebbe lo stesso titolo che è stato, fino a qualche mese fa, di Giancarlo Prestinoni. Nell’attuale conformazione del consiglio di amministrazione, due delle deleghe più importanti, che di solito spettano al Dg, sono finite nelle mani del commercialista Giancarlo Ghinamo: contrattazione e personale. Ricci, quindi, potrebbe andare a occuparsi più prettamente del rilancio e degli eventi, andando a ricoprire una posizione ritagliata su misura per lui e le sue capacità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.