Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Crollo colposo di una casa a Triora, condannati in primo grado dirigente e comandante polizia locale

Immobile crollato due giorni dopo l'acquisto da parte di un cittadino inglese

Più informazioni su

Imperia. Il giudice collegiale del tribunale di Imperia ha condannato in primo grado Fausto Antonio Angeloni, ex responsabile dell’area tecnico-urbanistica per il Comune di Triora, a 1 anno e 6 mesi, e l’ex comandante della polizia municipale Luca Sergi a 1 anno per il crollo colposo, avvenuto nel marzo del 2013, di un immobile sito nel centro storico di Triora. Assolto da ogni accusa il terzo imputato nel processo: l’ex commissario prefettizio Francesco Piano, che subentrò al sindaco Marcello Lanza quando quest’ultimo decadde essendo venuta meno la maggioranza consiliare. 
Oltre a Piano, anche Angeloni e Sergi sono stati assolti nel merito dall’accusa di omissione di atti d’ufficio, reato che in ogni caso sarebbe andato in prescrizione.

I fatti. La casa era stata comprata da un cittadino inglese ma era crollata due giorni dopo l’acquisto a causa di problemi strutturali che avevano spinto il sindaco Lanza a firmare un’ordinanza nella quale veniva chiesto ai precedenti proprietari di mettere in sicurezza l’immobile, compiendo i necessari lavori di ristrutturazione.

A nulla sono valse le osservazioni mosse dalla difesa di Angeloni, che ha tentato di convincere i giudici a scagionare il dirigente, sostenendo che non era a conoscenza della pratica in quanto «all’epoca si occupava di tre diversi Comuni e non poteva avere presenti tutte le pratiche da gestire». 
Il collegio, presieduto dal giudice Donatella Aschero, con a latere i giudici Laura Russo e Marta Maria Bossi, ha accolto la tesi accusatoria del pubblico ministero Lorenzo Fornace.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.