Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carige, da 100 piccoli soci esposto alla Consob: mancanza di trasparenza su aumento capitale

In vista dell'assemblea di venerdì: critiche anche sul diritto di prelazione e il prezzo delle azioni

Genova. Fulmine a ciel sereno in Banca Carige a pochi giorni all’assemblea chiamata a decidere sul futuro dell’istituto bancario ligure: Franco Corti, in rappresentanza di “La voce degli azionisti’, 100 piccoli titolari di quote  contrari al riassetto Fitd-Ccb,  ha presentato un esposto in Consob a proposito dell’assemblea di venerdì chiamata ad approvare l’aumento di capitale della banca da 700 milioni di euro.

Lo riporta l’agenzia Ansa sul proprio sito.

Corti segnala, tra l’altro, «la mancanza di trasparenza circa finalità ed effetti dell’aumento proposto nonché sulle conseguenze sull’azionariato».

Intanto emerge che l’affluenza in proprio o per delega dei soci Carige attesa venerdì all’assemblea sull’aumento di capitale risulta al momento altissima, ma non sufficiente a superare un’eventuale astensione o voto contrario del primo azionista Vittorio Malacalza (27,5 per cento). Lo si apprende da fonti vicine al dossier. La previsione è fatta sulla base delle richieste a ieri della documentazione per partecipare all’assise: oggi è l’ultimo giorno, ma non è detto che il dato finale sia noto stasera e di per sé si traduca in una effettiva presenza in assemblea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.