Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, “Una vacanza che fa la differenza”: Amaie Energia traccia il bilancio dell’estate

Presentata un'indagine sulla soddisfazione degli utenti: buoni riscontri generali. Chiesta maggiore pulizia di strade e marciapiedi

Sanremo. “Una vacanza che fa la differenza”, Amaie Energia traccia un primo bilancio della campagna di comunicazione dedicata al turista. Una campagna dai due grandi obiettivi: creare con un confronto con tutti gli stakeholder che gestiscono le utenze turistiche per dare a quest’ultime tutte le informazioni possibili sul sistema di raccolta dei rifiuti in maniera da non fornire alibi a coloro che visitano saltuariamente la Città dei Fiori.

Ospedaletti - Loanesi, i goal

A spiegare quali risultati sono stati raggiunti nel corso della stagione estiva sono stati l’assessore all’Ambiente Lucia Artusi e il direttore generale di Amaie Energia Giorgio Prato. Entrambi hanno iniziato ringraziando le associazioni di categoria per aver partecipato al percorso avviato dall’azienda di Palazzo Bellevue volta alla diffusione capillare delle modalità con le quali il turista deve fare in conti quando soggiorna in hotel e B&b.

Sono passati tre anni da quando Sanremo ha introdotto il servizio di raccolta dei rifiuti a domicilio: carta, imballaggi in plastica e metallo, vetro, organico e frazione residua secca, vengono raccolti separatamente con il sistema domiciliare o presso gli Ecopunti. Grazie a questo nuovo servizio, oltre il 60% dei rifiuti totali prodotti viene quotidianamente inviato al recupero. L’andamento della raccolta differenziata, però, non è costante durante I’anno. E’ proprio nei mesi estivi, di maggiore afflusso turistico, che si registra il peggioramento dei risultati.

Grazie a un cofinanziamento ricevuto dal Conai, il Consorzio Nazionale imballaggi, Amaie Energia ha organizzato otto incontri (nelle giornate del 20 febbraio, 27 maggio e 25 giugno) con diverse attività produttive, realtà commerciali e associazioni di categoria per presentare e fornire materiale multilingue (prodotto in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo) dedicate ai porti, ai campeggi, alle spiagge e alle abitazioni in affitto, seconde case etc. Le brochure in inglese, spagnolo e russo sono state rese disponibili anche in formato cartaceo presso l’info point del Palafiori.

Attraverso l’iniziativa che va a concludersi con il periodo estivo, è stato rivisto tutto il materiale informativo relativo alle utenze domestiche, con nuovi format divulgativi che informano sulle modalità di raccolta e su come utilizzare gli strumenti digitali per mantenersi aggiornati sulle ultime e prossime novità. Inoltre è in via di restyling il sito internet dove è già possibile scaricare, nell’area download tutto il materiale prodotto nell’ambito della compagna oltre ad altre informazioni su ecocentri ed ecopunti. Ancora video in diverse lingue che spiegano come effettuare correttamente il conferimento dei rifiuti e brochure specifiche sulle modalità di raccolta specifiche per le diverse zone della città.

Nell’ambito della campagna di comunicazione “una vacanza che fa la differenza!” sono state organizzate anche conferenze, soprattutto sul tema dell’inquinamento marino, stand, manifestazioni come “Ti riciclo una canzone, Dai voce al tuo amore per l’ambiente”, un progetto che, utilizzando tecniche di animazione e strumenti innovativi, ha permesso ai partecipanti di riflettere sui temi ambientali e sulla corretta gestione dei rifiuti anche divertendosi. Grazie ad una troupe artistica itinerante (composta da un attore, un musicista e un videomaker), residenti e turisti sono stati invitati a cantare alcuni brani con strofe e ritornello rivisitati in chiave “ecosostenibile” per promuovere la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti. Le foto e i video della manifestazioni oltre ai testi rivisitati sono visionabili sulla pagina facebook e youtube di Amaie Energia.

«Non da meno è stato importante – spiega il dg Prato – l’intervento effettuato nelle scuole con diversi progetti, come quello del “Presepe sostenibile” giunto alla sua quarta edizione oppure “Differenziamoci a scuola” che ha visto oltre 200 studenti coinvolti tra lezioni teoriche e attività pratiche, oppure il progetto “Hai le pile scariche”, senza dubbio il più grande in termini di così come ai cittadini sanremesi che si impegnano regolarmente».

Capitolo sanzioni. Solo nel mese di luglio sono state elevate 250 sanzioni. Dall’inizio dell’anno sono stati un migliaio i verbali per controlli diretti a utenti colti a gettare i rifiuti non correttamente e 500 attraverso le fototrappole. «I Ranger insieme alla polizia municipale continuano a sanzionare coloro che non rispettano le regole, prosegue l’assessore Artusi. Ci stiamo impegnando più che possiamo per contenere gli abbandoni che, rispetto a qualche mese fa, sono più contenuti».

Secondo un’indagine di mercato promossa dalla stessa Amaie su un campione di un migliaio di utenze, il risultato generale ha visto una generale promozione con sufficienza del servizio, mentre viene giudicata negativamente la pulizia dei marciapiedi e delle strade. In quest’ottica Amaie si sta prodigando per affidare a terzi questo servizi e ha acquistato un macchinario nuovo finalizzato alla pulizia dei centri residenziali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.