Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Radici imperiesi per Stefano Ballo campione cresciuto a Sanremo a 3” dal podio ai Mondiali di nuoto foto

Risiede a Bolzano ma fino alla prima elementare ha vissuto a Sanremo. Il nonno Alfredo ha giocato nella Rari Nantes Imperia

Imperia.  Ha “rischiato” di portare un pezzo della provincia di Imperia sul podio dei recenti Mondiali di nuoto  di Gwangju in Corea del Sud : Stefano Ballo, radici ponentine ha, comunque, stabilito, il primato nazionale nella staffetta 4×200 metri stile libero, con il tempo di 7’04″97.

La staffetta azzurra formata da Ballo e dai compagni Matteo CiampiFilippo Megli e Stefano Di Cola , infatti, è arrivato quarta a soli 3” dal terzo posto dietro a potenze come Australia, Russia e Stati Uniti.

«Rimane naturalmente – dice Ballo –  l’amaro in bocca di non essere riusciti per un soffio a raggiungere il terzo posto, ma , ho un bellissimo ricordo, anche perché è stata veramente una bella finale, ce la siamo goduta bracciata dopo bracciata, entrando in vasca senza pressioni».

Stefano Ballo vive a Bolzano ed è tesserato per la società Amici del nuoto Vigili del fuoco di Modena ma le sue radici sono imperiesi: il nonno paterno Alfredo è stato giocatore della Rari Nantes Imperia nei primi anni Sessanta e lui stesso ha vissuto a Sanremo fino alla prima elementare.

Subito dopo i Mondiali Ballo ha ottenuto il primo posto nei 200 stile ai campionati italiani di seconda categoria.

«I prossimi impegni? Ci si prepara per gli assoluti italiani a novembre e poi per per gli Europei a dicembre», sottolinea Stefano Ballo. Non lo dice ma il sogno nel cassetto è quello qualificarsi per Tokio 2020. In quel caso anche  un po’ di Imperia e (Sanremo) sarebbero rappresentate in vasca alle Olimpiadi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.