Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, la partenza della “Pedalata Resistente” sui sentieri di Felice Cascione fotogallery

Un viaggio della memoria tra Liguria e Piemonte

Imperia. Sono partiti dal Parasio, la città alta di Porto Maurizio simbolicamente davanti alla casa natale dell’eroe della Resistenza Felice Cascione “U Megu“, i ciclisti  che danno vita alla “Pedalata resistente”  tra Liguria e Piemonte, un viaggio in bicicletta nella storia attraverso le valli dove è nata ed ha trionfato la lotta partigiana.

Pedalata Resistente, la partenza dal Parasio

L’obiettivo è quello di dare visibilità a luoghi che hanno caratterizzato la lotta partigiana nelle nostre zone, confidando che in futuro, con la collaborazione delle sezioni Anpi, delle amministrazioni Comunali interessate, dell’Istituto Storico di Imperia, il tracciato possa diventare “La Strada della Resistenza e della Memoria”.

Il percorso vuole idealmente unire luoghi simbolo delle battaglie partigiane (Montegrande, Upega ed Alto) e gli eroi della Resistenza (Felice Cascione, Silvio Bonfante, Roberto Di Ferro e tanti altri), e legare insieme i musei della Resistenza di Carpasio, di Alto ed i Musei di Albenga. Inoltre la scelta del mezzo, La bicicletta rappresenta l’omaggio alle centinaia di donne e giovani, eroi silenziosi, quali le staffette partigiane, che sopratutto in bicicletta affrontavano queste strade per portare notizie ed ordini.

Presenti, tra gli altri, i rappresentanti dell’Anpi sezione di Imperia, dell’Istituto storico della Resistenza e del Circolo Parasio tra i promotori dell’affissione sulla casa natale di Cascione di una tarfa commemorativa.

Il percorso si divide in tre tappe e si snoda lungo la valle Argentina, la valle Arroscia, la val Tanaro e la val Pennavaire, per un totale di circa 200 km, con un dislivello di 4300 metri. L’arrivo è previsto per domenica ad Alto, in occasione del raduno Partigiano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.