Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Artigianato «doc» in vetrina a Sanremo, il 16 agosto apre il Moac

Novità, l'allestimento di due mostre dedicate alle antiche botteghe su due ruote e all'espressione artistica dei bambini

Sanremo. È un appuntamento atteso dai sanremesi, e non solo, per trascorrere una serata diversa a fine agosto. Il Moac aprirà i battenti il 16 agosto per una dieci giorni dedicata all’artigianato «doc» con una finestra aperta sull’arte e la beneficenza.

Ospedaletti - Loanesi, i goal

La cinquantunesima edizione della fiera si svolgerà anche quest’anno al Palafiori di corso Garibaldi accogliendo più di cento espositori nazionali e internazionali, tra bijoux, gioielli, tessuti, abbigliamento, calzature, e poi arredamento, oggetti dal sapore etnico e anche maestri dell’intaglio del legno e lavorazioni in metallo. Non mancheranno artigiani del gusto che esalteranno sapori e aromi locali per salvaguardare tradizioni e ricette del passato.

Sottolinea l’organizzatrice Carla Marivo (Fiere in): «Protagonista assoluta sarà la qualità. Là dove l’artigianato sconfina nell’arte e l’abilità manuale si coniuga all’ispirazione poetica si nascondono quei tesori che da secoli rendono il “fatto in Italia” un autentico vanto del nostro artigianato. E proprio questi oggetti unici sono in esposizione negli spazi della mostra mercato».

Da visitare saranno anche le due esposizioni allestite nella zona museale: “Le antiche botteghe su due ruote”, un omaggio alle attività artigiane che all’inizio del secolo scorso peregrinavano di paese in paese su ingegnose biciclette, dove troverò spazio anche un’esposizione di strumenti e attrezzi da lavoro dell’epoca; e la mostra dedicata all’espressione artistica dei bambini con i cinquanta dipinti realizzati dagli alunni delle scuole italiane e straniere che nel corso degli anni hanno partecipato al Concorso Educ-Arte nell’ambito del Gef. Le opere sono state messe a disposizione dalla Kismet – organizzatrice del  Festival mondiale di creatività nella scuola – per una raccolta fondi destinata all’Unicef.

Artigianato, arte, solidarietà ma anche spettacolo. Tanti, infatti, gli eventi che accompagneranno la mostra mercato:  dimostrazioni di make-up, riflessologia podalica oculistica, massaggi, body painting (Confartigianato Imperia), e poi showcoocking dedicati alla dieta mediterranea (CNA di Imperia con Associazione Ristoranti della Tavolozza, Consorzio della Valle Argentina, produttori di Ventimiglia, Vallecrosia e Camporosso in collaborazione con Edizioni ZEM di Vallecrosia) insieme a un festival del pesto e del “turtun” (Associazione Procaste della Val Nervia). Non mancheranno gallerie con immagini fotografiche del Festival della Canzone provenienti Archivio Moreschi, e, come da tradizione, sfilate di moda e l’elezione di Miss Confartigianato. Si continua con appuntamenti serali di musica live, country music, danze sudamericane e ballo liscio, e ancora laboratori creativi per bambini con lego, palloncini, sabbiarelli, spazio giochi per i più piccini con La Fabbrica di Pillow, ogni sabato ospite è la Mascotte Bing. E poi tutti i giorni “Movida Food” con carne abruzzese alla griglia o Paella e Sangria, per un aperitivo sfizioso.

Un programma molto ricco quello del Moac 2019 che ha reso entusiasta l’Amministrazione comunale. In particolare, gli assessori Mauro Menozzi (Attività produttive) e Alessandro Sindoni (Turismo) evidenziano: «Da più di cinquant’anni il Moac è un appuntamento d’eccezione dell’estate sanremese, un motore turistico capace di promuovere l’artigianato locale e non solo. Sarà una grande edizione edizione e per i prossimi anni è in fase di studio un evento ancora più di impatto che potrebbe svolgersi anche in un altra location».

(Apertura tutti i giorni, dalle 16.30 alle 00.30. Inaugurazione venerdì 16 agosto alle 18. Ingresso gratuito).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.