Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vacanze, la Liguria si conferma regione “Pet friendly”

Nella stagione 2019 un italiano su cinque raggiungerà le mete liguri con animali

Dalle strutture ricettive che accettano animali alle spiagge dove sono graditi gli amici a quattro zampe: cresce l’ospitalità “pet friendly” in Liguria, dove si è pronti ad accogliere un italiano su cinque (19%) che, quest’anno, sceglierà di viaggiare con il proprio animale domestico.

E’ quanto commenta Coldiretti Liguria, su dati Coldiretti/Ixè, pubblicati in occasione dell’inizio del periodo a bollino rosso per tutta la Penisola, dai quali si evidenzia che appena una minoranza del 13% rinuncia alla propria vacanza perché non è possibile accogliere nella struttura di permanenza cani e gatti, ma anche uccelli conigli, tartarughe e pesci. L’accresciuta disponibilità purtroppo non ha ancora debellato completamente la piaga degli abbandoni che proprio nei mesi estivi registra il picco per strada circa 20mila cani al mese che vengono lasciati per strada.

Ma se si parte con il proprio animale è utile adottare alcune misure preventive a partire dal viaggio, durante il quale occorre garantire le condizioni migliori per sopportare il grande caldo, garantendo una adeguata scorta di acqua. In vacanza si passa molto tempo all’aperto dove si possono incontrare altri animali ed è quindi consigliabile una visita dal veterinario per una verifica di tutte le vaccinazioni.

In valigia poi è utile avere scorte del cibo preferito dal proprio pet, qualche giocattolo che può farlo sentire a casa e anche un kit del pronto soccorso con disinfettante, garze, cerotti per animali, una pinzetta per asportare corpi estranei da zampe e magari un prodotto contro il mal d’auto se si devono affrontare viaggi lunghi.

«Per chi ama viaggiare con il proprio cane – affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato confederale Bruno Rivarossala Liguria è una meta ideale, dove, sia in costa che nell’entroterra, si possono trovare strutture ricettive che accettano di buon grado gli animali. Oltre le passeggiate nella zona costiera e il rilassarsi al mare con il nostro fedele amico, si possono visitare i borghi dell’entroterra dove scoprire le tradizioni e le ricette locali che fanno dell’enogastronomia ligure una delle più ricercate.

Ad essere scelti, soprattutto nell’entroterra sono i circa 600 agriturismi, tra cui si contano quelli di Campagna Amica Liguria che danno la possibilità di vivere realmente il territorio, la sua agricoltura e storia, anche con il proprio animale domestico. È sempre bene però rispettare regole di buona educazione e convivenza che non valgono solo per gli animali».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.