Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Notte intensa per la polizia, doppio intervento a Ventimiglia

Fermato un giovane in possesso di hashish e denunciato un italiano che ha dato in escandescenza nella città alta

Più informazioni su

Ventimiglia. Nell’ambito del piano provinciale di contrasto al traffico e alla detenzione di sostanze stupefacenti, la Polizia di Stato ha denunciato ieri, nella città di confine, un cittadino marocchino, regolarmente residente in città, trovato in possesso di circa 23 grammi di hashish.

Nella serata l’uomo, appena 20enne e già pluripregiudicato, era incappato nei controlli di polizia mentre si trovava in una traversa pedonale di via Roma. 

I poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, aggregati a Ventimiglia per potenziare i servizi di controllo e prevenzione, a seguito di perquisizione personale dello straniero rinvenivano 23 grammi hashish. La sostanza stupefacente veniva posta sotto sequestro e il giovane deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti al fine di farne commercio.

Poco più tardi la volante del Commissariato effettuava un intervento nella città alta, ove era stato segnalato un uomo in grave stato di agitazione sulla pubblica via.

Gli agenti si trovavano di fronte un 30enne italiano, già noto per i numerosi precedenti penali, estremamente aggressivo e iroso, oltre che in stato di alterazione alcolica.

La sua rabbia, inizialmente rivolta contro l’ex convivente – in quel momento non presente in quanto ospitata da parenti residenti nei pressi di quella via – si riversava gradualmente sui poliziotti che si trovavano a dover fronteggiare pesanti minacce, insulti e una tenace resistenza.

Con approcci pazienti gli agenti hanno tentato a lungo di calmare l’uomo, senza tuttavia ottenere alcun risultato. Il soggetto, dopo aver tentato la fuga per evitare l’accompagnamento presso gli uffici di polizia e poco dopo colpiva violentemente la porta di un magazzino mandando in frantumi un pannello in vetro e ferendosi ad una mano. Lo stesso atteggiamento proseguiva anche negli uffici del Commissariato. 

Gli operatori lo hanno deferito alla Procura della Repubblica per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale, oltre che per il reato di danneggiamento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.