Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, ‘Operazione Patroclo’. Le intercettazioni shock della Guardia di Finanza foto

Soci occulti della coop incastrati dalle telefonate registrate

Imperia. E’ scioccante il contenuto delle telefonate intercettate dalla Guardia di Finanza nel corso delle indagini per l’Operazione Patroclo, che ha portato all’arresto di quattro persone e a tre indagati in stato di libertà, oltre al sequestro di beni per 1,3 milioni di euro.

Le telefonate, intercorse tra Gianni Morra e la compagna Emanuela De Mita, così come tra Morra e l’avvocato Guido Tabasso. Il 29 dicembre 2017, ad esempio, il deus ex machina dell’associazione criminale, Gianni Morra, diceva alla fidanzata: «Polmone costa un euro, un euro e mezzo al chilo… costa niente…». E alle affermazioni scettiche di lei: «Non pensavo lo mangiassero!», Morra risponde: «No, no! Lo mangiano il polmone…cuore, polmone, quella roba lì…costa poco, costa meno del pollo…».

E ancora, sempre Morra, il 4 gennaio 2018: «Centoventi [migranti] per 30 vuol dire che fanno 3.600 euro al giorno […] per 31 giorni sono 111mila euro al mese…». «Bon, quindi fa già una bella cifra, eh?». «Sì, diciamo che poi hai le spese per i pasti, per queste cose qua… però…». «Cinquan… cinquanta e cinquanta!».

La coppia Morra-De Mita ‘esultava’ per l’arrivo dei soldi il 29 marzo 2018: «…allora eeh, sia su Ubi che su San Paolo i soldi sono già arrivati…». Risposta: «Sì, girali, girali! quanti sono arrivati?», «25 da una parte e 25 dall’altra…».

A testimoniare le umiliazioni e le percosse subite dai migranti, c’è poi un’intercettazione realizzata il 9 febbraio 2018, quando l’avvocato Tabasso chiede: «Vanno bene?», e Morra risponde: «…nella riunione, io seduto e loro tutti in piedi. A un certo punto dico ‘questa è una famiglia’, qua e là, su e giù. Esce fuori uno con il dito puntato e mi dice: ‘il business è tuo, guadagni te i soldi’ […]. L’ho preso per i capelli, gli ho tirato un calcio nelle giunture delle gambe, si è inginocchiato da solo…».  L’avvocato: «…eeh appunto…». Ancora Morra: «… subito, subito!!, poi stava andando via questo qua e altri due un po’ “schiena”, vieni un po’ qua!!, vai a cambiarti va!! che adesso ti faccio diventare bianco, dai il bianco, ai muri! …».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.