Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, mense scolastiche la gestione rimane alla Seris: via libera del Consiglio comunale. Abbo vota contro foto

Il sindaco Scajola alle opposizioni: «Voi non pensate ai lavoratori». Alla partecipata anche le pulizie degli edifici comunali

Imperia. Il consiglio comunale su proposta dell’assessore ai Servizi socio-educativi Luca Volpe ha approvato la proposta di affidamento in house alla Seris Srl dei servizi di refezione scolastica nelle scuole cittadine e di pulizia degli immobili comunali.

La delibera è stata approvata, dopo due ore di discussione, col voto favorevole della maggioranza, l’astensione delle minoranze e un solo contrario, Guido Abbo (Imperia al centro).   Il provvedimento ha fatto seguito seguito alle modifiche apportate allo statuto della società, che prevedono l’aggiunta di nuove attività tra cui le pulizie e la manutenzione delle aree di proprietà del Comune di Imperia. Inoltre, la scadenza del contratto di servizio per la refezione scolastica è imminente (31 agosto 2019) e coincide con quella del contratto d’appalto che il Comune ha in corso con altra ditta per la pulizia degli immobili.

L’affidamento in house  prevede una durata di tre anni a decorrere dal 1° settembre 2019, l’elaborazione di un piano di riassorbimento del personale utilizzato dall’impresa uscente incaricata del servizio di pulizia e un corrispettivo a carico del Comune per entrambi i servizi quantificato in circa 440 mila euro all’anno.

«È una provvedimento di grande importanza, perché garantisce una prospettiva alla Seris e quindi un futuro più sereno e sicuro ai suoi 70 dipendenti», sottolinea l’assessore Volpe. «Affidare il servizio di pulizia alla Seris permetterà, inoltre, un risparmio di almeno 50 mila euro all’anno per le casse comunali, così come avevamo previsto all’interno della “Manovra Salva Imperia”. Se consideriamo poi quanto già fatto, e cioè l’allungamento della durata della società al 2050 e la previsione di ulteriori nuovi servizi, credo che questa amministrazione abbia posto le basi per un domani certamente positivo».

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.