Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fine settimana di musica jazz in piazza a Badalucco foto

Due serate di musica con la nuova edizione del DIJAZZ

Badalucco. Il 12 e 13 luglio dalle 20 apriranno i famosi “salotti musicali” in piazza Duomo, l’allestimento fatto di poltrone, divani e tappeti che caratterizzano gli eventi della Associazione Punto DifFusione.

L’occasione è la nuova edizione del DIJAZZ, due serate di concerti jazz nel cuore del paese, con importanti musicisti del panorama jazz Italiano che si chiuderanno con i djset realizzati in partenariato con gli Adventures. Sempre in piazza Duomo, durante tutte e due le serate, potrete consumare un buon aperitivo con “le bollicine” del Bar Pradio e gli ottimi piatti della Gastronomia locale “La Canestra”.

Venerdì 12 luglio dalle 21

Mario Piacentini al piano, Roberto Bonati al contrabbasso e Marco Tonin alla batteria. Se la formula del trio classico piano – contrabbasso – batteria è banco di prova inevitabile per ogni pianista di jazz , Mario Piacentini sin dal suo primo disco del 1988 ( canto atavico , che vedeva la presenza oltre che di Bonati del grande batterista americano Antony Moreno ) ha lasciato un segno distintivo ed innovativo non comune.

Nella sua carriera che conta 9 incisioni sono 4 quelle in trio : oltre al sopracitato abbiamo “12 in 12 “( con Leveratto ed Elliot Zigmund del 1997 ) Le note di San Lorenzo ( del 1998 con Roberto Gatto che sostituisce Zigmund ) ma è con “ ancora sogni “ del 2005 che ottiene il risultato più prestigioso : la rivista “ Jazz magazine “ lo classifica tra le 10 migliori produzioni discografiche mondiali dell’ anno. E’ proprio con questo repertorio , costituito da canzoni italiane in chiave jazzistica , che il trio di Mario piacentini ( con Marco Tonin alla batteria , già presente nell’ incisione , e Roberto Bonati al contrabbasso ) si presenta a Badalucco.

Ecco alcuni estratti della critica relativi a questo repertorio: “ricco di esecuzioni di notevole spessore, intense e toccanti, congeniali al pianismo colto e sensibile di piacentini, accompagnato da 2 strumentisti di prim’ordine” ( f. Ciccarelli, jazzitalia ) “una musica dal sapore forte che appena ascolti e riassapori non vorresti più abbandonare“ ( E. De Pascale, il popolo del blues ) “un ascolto di grande godibilità, lontano dal jazz di maniera“ ( all about jazz ) “One of the best Italian jazz piano player is back with a fantastic album full of depth and concentration“ (John Kelman).

MA NU djJazz set (Riviera Gang Crew)

Eclettismo al potere, interpreta e costruisce i suoi dj-set attorno alle sonorità black senza darsi confini, con un touch che è il frutto di un forte diggin’ in giro per negozi, mercatini e magazzini di dischi, selezionando nuove produzioni & edit assieme al recupero di vecchi. Sonorità funk, hip hop, due, disco, house & jazz, prese e messe in una centrifuga con l’esclusivo utilizzo di dischi a 7 pollici, per un miraggio dinamico e sempre incalzante.

Dj di riferimento nel circuito sotterraneo del nord italia, da qualche anno parte degli artisti resident dell’importante festival Jazz:Re:Found, una realtà che è di riferimento in italia rispetto alla black music in ogni sua forma, oltre ad essere una colonna portante di Riviera Gang Crew, da molti anni organizzazione di riferimento nel panorama del clubbing elettronico del nord ovest italiano.

Ma Nu si rivela musicalmente una figura davvero trasversale, che fugge dalle etichette. Nella scena musicale legata al diggin’ in Italia porta il suo touch in molte radio molto importanti della scena network europea, da radio Raheem di Milano (dove ha un programma mensile), passando per Le Mellotron di Parigi o Red Light Radio di Amsterdam.

Nel corso degli anni si è trovato a condividere la consolle di importanti stage con un ampio spettro di importanti artisti assai diversi tra loro… parliamo di personaggi come: Mad Professor, Dj Gruff, Dj Vadim, Carl Craig, Bonobo, Nickodemus, Dj Ralf, Marcell Dettmann, Nicky Siano, Andy Smith, LEfto, tra i tanti, solo per fare qualche esempio. Si è trovato anche ad e aprire, con i suoi dischi, i live di vere leggende della musica come Lee Fields & The Expressions, Azymuth o Yasmin Bey aka MOS DEF.

Tutto ciò fa capire il bacino dal quale Ma Nu và a pescare per i suoi set… Eclettismo al potere quindi come abbiamo detto, con “groove” come parola d’ordine.

Sabato 13 luglio dalle 21

EXPLORATION Trio in Concerto

Alberto Mandarini alla tromba, Dino Cerruti, al Contrabbasso, e Rodolfo Cervetto alla batteria

Da una collaborazione decennale nasce l’idea del trio che miscela la dimensione acustica del Jazz con le sonorità tipiche del pop e la sperimentazione elettronica, la tradizione con l’avanguardia jazzistica. Partendo dalla loro esperienza maturata in molti campi musicali, Alberto Mandarini, Dino Cerruti e Rodolfo Cervetto vi condurranno, attraverso l’esecuzione degli standar jazzistici, in un percorso di pura creatività utilizzando anche moduli sonori generati in tempo reale grazie all’utilizzo dell’ elettronica.

James Falco djJazz set (Adventures)

James Falco ha incominciato a fare il dj suonando ai suoi stessi party, quando nel 2014 ha co-fondato Adventures insieme ad altri amici, partendo dalle prime resident night e successivamente al fianco di altri dj come Gerd Janson, Rampa, William Djoko, Avalon Emerson, Nick Anthony Simoncino e più recentemente Courtesy, Cooper Saver e Or:la. I diversi contesti in cui si muove Adventures, dai party in spiaggia ai club bui e fumosi, permettono a James Falco di lavorare su un approccio al djing versatile ed eclettico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.