Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, la Fondazione Casartelli Perraro presenta il progetto a sostegno dell’inclusione di persone con disabilità foto

Presenti l’onorevole Flavio Di Muro e il vicesindaco di Ventimiglia Simone Bertolucci

Ventimiglia. Sabato 8 giugno, in occasione di un semplice e partecipato incontro presso il centro sociale Spes di Ventimiglia, il presidente della Fondazione Casartelli Perarro, Armando Bosio, ha simbolicamente consegnato al presidente della Spes Matteo Lupi l’assegno di cinquemila euro a sostegno di un progetto di inserimento persone disabili in percorsi lavorativi.

Presenti alla cerimonia l’onorevole Flavio Di Muro, il vicesindaco di Ventimiglia Simone Bertolucci e la famiglia Allaria che ha dato in concessione d’uso gratuito le serre di località Gianchette alla Spes per avviare il progetto sociale in oggetto.

La Spes è risultata vincitrice del bando contributi alle associazioni di Ventimiglia indetto dalla Fondazione per riconoscere il valore sociale ed educativo dell’impegno delle realtà sociali del Territorio.

Il progetto si pone di far acquisire a persone con disabilità o fasce deboli professionalità richieste dal mercato del lavoro, creando le condizioni per il loro inserimento lavorativo; Spes intende realizzare un frutteto nel comune di Ventimiglia, privilegiando la coltivazione di piante locali (limoni, mandarini, clementine e altro) attraverso metodi biologici.

Il percorso si prefigge di educare le persone con disabilità e le fasce deboli coinvolte all’etica del lavoro, per aumentarne benessere ed autonomia- Saranno beneficiari del percorso 3 portatori di disabilità fisica o psichica e 2 persone in situazione di povertà inviati dal Comune di Ventimiglia che provvede al loro sostegno economico attraverso misure di attivazione sociale (ex borsa lavoro). Tutti i beneficiari sono residenti nel Comune di Ventimiglia-

Commenta Bosio, presidente della Fondazione: «Un onore rappresentare oggi la Fondazione Casartelli Perraro in questo luogo tanto caro al nostro Fondatore ma soprattutto alla Sua compagna di vita – Lia Perraro, sempre presente nelle iniziative a favore del sociale. Un luogo simbolo di Ventimiglia “esempio di vita” dove il volontariato, il coraggio e la solidarietà nei confronti di chi ha bisogno e spesso è vicino a tutti noi, hanno sconfitto l’egoismo e l’individualismo della società moderna.

Apprezziamo la sostanza e la tenacia di Luciano prima e di Matteo dopo, nel perseguire per ogni persona ospite un percorso di integrazione e di autonomia sociale, abitativa ma soprattutto lavorativa: questa è l’idea di fondo del progetto presentato dalla Spes che ha convinto la nostra Fondazione a co-finanziarlo auspicandone la piena e completa realizzazione».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.