Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vallecrosia, successo per gli alunni della Sant’Anna e il loro spettacolo sull’Inferno di Dante fotogallery

Teatro gremito, luci infernali e atmosfere surreali hanno fatto da contorno alla rappresentazione dell’opera

Più informazioni su

Vallecrosia. Grande successo per una rappresentazione nata come laboratorio interclasse della scuola media dell’istituto Sant’Anna di Vallecrosia. Teatro gremito, luci infernali e atmosfere surreali hanno fatto da contorno alla rappresentazione dell’opera dantesca ‘Inferno’.

Per otto mesi i ragazzi e i responsabili del progetto “teatro” hanno lavorato senza risparmiare energie fino a diventare un gruppo omogeneo, sacrificando l’individualismo per il bene collettivo, raramente si vede un gruppo di oltre 60 adolescenti collaborare in totale armonia, ogni respiro sembrava coordinato e dipendente dallo stesso respiro dell’altro. «Non abbiamo assistito ad un semplice spettacolo teatrale – dicono gli organizzatori dell’evento – ma ad una fusione di corpi e anime che agivano all’unisono, di una perfetta comprensione dell’altro, si è andati ben oltre alla lezione di danza o teatro, i ragazzi hanno capito che per essere coordinati serve capirsi, conoscersi, accertarsi e aiutarsi a vicenda, lo scopo del laboratorio non era solo mettere in scena un’opera teatrale, ma permettere ai ragazzi di raggiungere una consapevolezza di sé e dell’altro profonda al punto tale da poter interagire sentendosi un prolungamento dell’altro, nulla è senza l’altro».

Aggiunge l’organizzazione: «Un grazie speciale va alle responsabili del progetto, Rosalba Vacchiano e Simona Paolino alla direzione artistica, Luisella Carbone alla scenografia e costumi, Alessandra Asso agli arrangiamenti e accompagnamenti musicali, che per un intero anno scolastico hanno lavorato ogni settimana con i ragazzi, non solo sul progetto, ma anche sul loro modo di essere e di porsi alla vita, un ringraziamento va anche a Susanna Chiarenza e Vanessa Crivelli addette al trucco e a Margherita per i costumi».

«L’inferno di Dante, il primo di tre opere, è andato in scena oggi – concludono – auguriamoci che sia di buon auspicio per la scuola e che nei prossimi anni potremo assistere alle due opere seguenti, e vista l’attuale situazione transitoria potrebbe essere una trasposizione della realtà, augurandoci di poter assistere alle prossime rappresentazioni! Ogni giorno questa scuola ci insegna il valore dell’essere UNO come gruppo e non l’uno come individuo».

Allo spettacolo è seguita la mostra delle opere artistiche realizzate dagli studenti delle tre classi, a cura della professoressa Luisella Carbone.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.