Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una Ospedaletti più bella e pulita, finire il porto e sbloccare Villa Sultana: iniziata l’era del sindaco Cimiotti fotogallery

Questa sera si è tenuto il primo consiglio comunale della nuova amministrazione

Ospedaletti. Con il giuramento del sindaco Daniele Cimiotti è iniziato ufficialmente il cammino della nuova amministrazione comunale. Sbrigate le prime formalità, votata la proclamazione degli eletti e lette le deleghe assegnate ai consiglieri di maggioranza, il primo cittadino ha prestato il giuramento solenne che ha preceduto l’approvazione delle linee programmatiche.

Ospedaletti - Loanesi, i goal

«Il programma che abbiamo proposto ai cittadini – ha spiegato Cimiotti – è fatto di soluzioni ai problemi immediati, come la pulizia del paese, di progetti a medio periodo e di proposte per risolvere le grandi questioni in sospeso come il Porto e Villa Sultana, le quali richiederanno l’intero mandato.

Non ci soffermeremo solo sulla pulizia della nostra cittadina ma cercheremo di porre in essere tutte le azioni che servono per abbellire e sviluppare economicamente Ospedaletti. Ci avvarremo per farlo, della creazione di un ufficio per la ricerca dei fondi messi a disposizioni dei Comuni, sia a livello regionale che europeo, ha continuato il sindaco.

Siamo operativi dal primo giorno. Abbiamo già avuto i primi incontri per il porto e a breve ne avremo un altro per Area24. La cittadinanza ha potuto notare i primi interventi sulle spiagge che abbiamo messo in campo, compatibilmente con i tempi a nostra disposizione. Già fissato un vertice con la ditta Stirano (che si occupa dell’igiene urbana) per potenziare l’ordine e il decoro urbano».

Concluso il discorso del sindaco, il segretario comunale ha chiesto a maggioranza e minoranza di scegliere i propri capogruppo. Per la maggioranza, è stato votato il più giovane degli eletti: Filippo Berto.

L’opposizione, che conta quattro consiglieri, sarà divisa nei gruppi di Ospedaletti per Tutti (Blancardi e Taggiasco) e ViviAmo Ospedaletti (Lugarà e D’Orazio).

Ospedaletti - Loanesi, i goal

La serata è terminata con una sorpresa. Il noto cittadino Dante Zirio ha “battezzato” il nuovo corso della Città delle Rose con la lettura di una sua poesia inedita dedicata agli alpini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.