Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, concorso per netturbini in Amaie Energia: riaperti i termini della domanda

Chi aveva rispettato la scadenza del 5 giugno ha tempo fino a domani

Sanremo. C’è tempo fino a domani alle 12 per modificare la domanda di uno dei due concorsi pubblici banditi il mese scorso da Amaie Energia, con riferimento all’assunzione a tempo indeterminato di 17 netturbini che lavoreranno con l’ausilio dei mezzi della partecipata comunale.

A creare scompiglio negli uffici della società pubblica e a far riaprire i termini del bando sarebbero state numerose richieste di chiarimenti sulle modalità di presentazione della domanda, giunte da alcuni degli interessati che avevano depositato l’istanza entro il primo termine del 5 giugno.

In particolare, i problemi riguarderebbero il deposito telematico dei documenti da parte di quei soggetti sprovvisti di titolo di studio pari o superiore al diploma di scuola secondaria superiore. Per dare loro modo di compilare nuovamente gli incartamenti, Amaie ha fatto slittare la scadenza di una settimana. «Tale possibilità è in particolare finalizzata alla verifica della corretta compilazione dei campi relativi all’esperienza lavorativa richiamata nei punti 1 e 3 del paragrafo 4 del bando, spiegano da Amaie. A seguito di tale riapertura non verrà abilitata la fase di stampa sino al giorno 15 giugno».

Questa non è l’unica modifica che si è resa necessaria nel corso della procedura, la quale sta viaggiando a ritmi serrati (oggi era prevista una delle prove tecniche) in vista della stagione estiva e, sopratutto, del !° di luglio, quando Amaie Energia si ritroverà di colpo senza una cinquantina di interinali che non potrà più impiegare nella gestione della raccolta differenziata per effetto del Decreto dignità. Entrambi i bandi di concorso, infatti, hanno richiesto un’altra correzione, intervenuta il 29 di maggio, con la quale si è andati a integrare la parte dei requisiti, nei quali non era originariamente ammesso l’accesso agli extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.