Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedaletti, il sindaco Cimiotti vuole acquistare la ciclabile dai liquidatori di Area24: trattative in corso

Obiettivo dell'amministrazione formulare una proposta economica nel breve periodo

Ospedaletti. Ricomprare la ciclabile da Area24, una delle promesse su cui Daniele Cimiotti aveva puntato di più nella sua campagna elettorale. Il sindaco è partito alla carica per entrare nella liquidazione della società pubblica che ha costruito e gestito i 24 chilometri di pista e per non “vedersi soffiare sotto il naso”, da altri soggetti, la fetta di ciclovia che passa attraverso la Città delle Rose.

In questi iniziali giorni alla guida della nuova amministrazione comunale, il primo cittadino si è imposto una rigida agenda di appuntamenti con i vertici di Amaie Energia – la partecipata di Sanremo che ha già avanzato, di fronte al governatore ligure Giovanni Toti, una proposta di acquisizione della Cycling Riviera -, e gli altri soggetti interessati dalla liquidazione: le banche Carige e Caraglio.

Gli incontri, al momento interlocutori, hanno visto confrontarsi il sindaco sulla possibilità che la sua amministrazione possa avanzare una proposta economica per fare propria la superficie della pista ciclopedonale, sulla quale incombe proprio Amaie Energia che ha offerto circa due milioni per l’acquisizione dell’intera infrastruttura (esclusa la porzione che corre nella Città dei Fiori, già di proprietà di Palazzo Bellevue).

L’obiettivo della giunta Cimiotti non sarebbe solo quello di portare a casa la titolarità della “crosta” (l’area ristretta dove transitano ciclisti e pedoni), ma anche le pertinenze di superficie. Aiuole, parcheggi, slarghi che varrebbero molto in termini di valorizzazione per il Municipio, visto che potrebbero diventare sede per l’installazione di nuove attività commerciali o dehor.

Il fattore tempo sarà determinante per la riuscita dell’operazione. Area24 si è presa 90 giorni di tempo per depositare un piano di salvataggio prima che i suoi bilanci approdino in tribunale. Ospedaletti vorrebbe fare la propria parte senza ostacolare l’iter in essere, nella speranza di poter tornare proprietaria a pieno titolo della pista. «Stiamo lavorando per presentare una nostra proposta entro brevissimo tempo. Sicuramente prima della scadenza dei 90 giorni concessi ai liquidatori di Area24 per elaborare un piano di rientro, spiega il sindaco. Ci piacerebbe vedere la ciclabile tornare nelle nostre mani, dato che il Comune ha speso molte risorse per realizzarla e per gestirla in questi anni. Siamo anche disponibili a costituire un consorzio tra comuni che si occupi della manutenzione ordinaria e straordinaria. Vorremo, tuttavia, che quanto è di Ospedaletti, torni a essere di Ospedaletti».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.