Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Danni mareggiata ottobre 2018: prorogata la scadenda dei bandi per i rimborsi

Lo ha deciso con un’ordinanza il commissario delegato per l’emergenza e presidente di Regione Liguria Giovanni Toti

Imperia. È stata nuovamente prorogata, con termine fissato al 1° luglio, la scadenza per presentare domanda per accedere ai contributi destinati ai privati, alle imprese e alle attività agricole colpite dal maltempo che si è abbattuto sulla Liguria il 29 e 30 ottobre dell’anno scorso.

Lo ha deciso con un’ordinanza il commissario delegato per l’emergenza e presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.
“Una scelta – spiegano il presidente Toti e l’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – effettuata per andare incontro a tutti coloro che abbiano subito danni a causa della terribile mareggiata dello scorso anno, per dare più tempo per la compilazione delle domande e raccoglierne il maggior numero possibile. Questo anche tenendo conto del fatto che, nei giorni scorsi, la possibilità di ottenere contributi è stata estesa anche per i danni ai beni mobili registrati dalle attività economiche danneggiate. Si tratta – concludono Toti e Giampedrone – dell’ultima proroga possibile per poter poi avviare le istruttorie”.

Tutte le informazioni sui bandi sono disponibili al link:
https://www.regione.liguria.it/homepage/protezione-civile-ambiente/protezione-civile/post-emergenza-eventi-c/anno-2018-ottobre.html

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.